Stampa Stampa
19

MANDORLA DI AMENDOLARA, UN PRODOTTO D’ECCELLENZA


Comune approva la De.C.O..Sindaco:opportunità per sviluppo area

di REDAZIONE

AMENDOLARA (CS) –  22 FEBBRAIO 2019 –  C’è chi la utilizza per produrre delicati pasticcini o per il gelato e chi per realizzare prodotti unici nel loro genere come un tipo di mortadella.

La “mandorla di Amendolara”, eccellenza produttiva della cittadina dell’Alto Ionio Cosentino, può contare adesso sulla De.C.O., la denominazione di origine comunale.

A dare il via libera all’istituzione del marchio “Mandorla di Amendolara” è stato il Consiglio comunale di Amendolara.

Sono un centinaio le varietà che hanno attecchito nel tempo sul territorio del centro il cui nome “Amigdalaria”, “Mendolaria”, “Mennulara” si è da sempre, nel tempo, identificato con questo prodotto ma gli studi scientifici del Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia” di Locorotondo (Bari), con il quale il Comune ha sottoscritto una convenzione assieme all’Arsac (Agenzia Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura in Calabria) proprio durante il convegno, si sono concentrati su tre di loro: la “pizzutella”, ma anche la “mezza mullisa” e la “mullisa piccola”.

Frutto dalle molteplici e risapute proprietà nutritive e salutistiche, le mandorle occupano un posto di assoluto rilievo tra la frutta e si caratterizzano come un vero e proprio toccasana naturale per prevenire e contrastare numerose patologie.

Dalla loro hanno un’alta percentuale di grassi “buoni” e sono naturalmente tra gli alimenti anti-colesterolo più importanti perché fanno scendere il livello di colesterolo nel sangue e contribuiscono così alla salute di arterie e cuore. 

Hanno, inoltre, un forte potere antiossidante naturale, preservano la giovinezza, la bellezza della pelle e il benessere dei capelli. Notevole è la loro azione contro l’anemia e sono molto utili per l’apporto di calcio oltre ad avere effetti positivi su chi è affetto da diabete di tipo 2.

“La valorizzazione della mandorla è un progetto ambizioso di questa Amministrazione – afferma il sindaco di Amendolara, Antonello Ciminelli – è il riconoscimento della De.C.O. non è assolutamente un traguardo, ma solo un punto di partenza verso marchi più prestigiosi come I.G.P. e D.O.P. E proprio perseguendo questi obbiettivi e puntando sulla green economy – ha aggiunto – che adesso si punta a costituire un vero Consorzio di produttori.

Un’ottima opportunità per contribuire a contrastare contro il rischio spopolamento che attanaglia il nostro comprensorio”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.