Stampa Stampa
53

MANCATA CORRESPONSIONE STIPENDI, PROTESTANO I LAVORATORI DELLA “DOMUS AUREA” DI CHIARAVALLE CENTRALE


Sit – in a Catanzaro, chiedono anche rimozione commissione straordinaria

di REDAZIONE

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – 4 GIUGNO 2021 –  I dipendenti della Rsa “Domus Aurea” di Chiaravalle Centrale hanno dato vita nella mattinata di ieri a un un sit-in di protesta a Catanzaro.

L’obiettivo dell’iniziativa era quello di denunciare la situazione di grave difficoltà nella quale versa la struttura e per chiedere la rimozione della commissione straordinaria.

La “Domus Aurea” è balzata agli onori della cronaca lo scorso anno quando, ad inizio pandemia, divenne un focolaio di Covid 19.

Il bilancio fu di la morte di oltre venti anziani ospiti della Rsa.

Da allora la Rsa è rimasta senza contratto per l’avvio, da parte dell’Asp di Catanzaro, delle procedure di revoca dell’autorizzazione e dell’accreditamento.

I protagonisti della manifestazione di ieri hanno  sottolineato che la “Domus Aurea” ha ripreso alcuni mesi fa l’attività, ma con il personale dimezzato, che tra l’altro non percepisce lo stipendio da 18 mesi, e con una consistente riduzione del numero dei degenti.

Gli stessi manifestanti, al tempo stesso, hanno ricordato che il Consiglio di Stato ha dato ragione alla Rsa annullando i provvedimenti adottati dall’Asp di Catanzaro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.