Stampa Stampa
43

MALTEMPO, AMARONI DICHIARA LO STATO DI CALAMITÀ NATURALE


Nei giorni 25 e 26 marzo, sull’intero territorio comunale si sono verificati violenti nubifragi che hanno superato il “livello 3”. Danni ingenti al patrimonio pubblico e privato, a terreni privati regolarmente coltivati e alle attività produttive

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

AMARONI (CZ) –  26 APRILE 2020 –  Dichiarazione dello stato di calamità naturale a seguito del maltempo del 25 e 26 marzo scorsi.

La decisione è stata formalizzata dalla giunta comunale di Amaroni, presieduta dal sindaco Gino Ruggiero.

L’amministrazione contestualmente ha richiesto alla Regione Calabria la concessione di aiuti economici, al fine di provvedere al ripristino dello stato dei luoghi, e il riconoscimento del danno a favore dei cittadini, agricoltori e aziende agricole, zootecniche, pastorali e di tutte le attività economiche che hanno subito danni.

La giunta ha demandato al personale tecnico e della polizia municipale il monitoraggio costante del territorio avvalendosi anche delle associazioni di protezione civile.

Nei giorni 25 e 26 marzo, sull’intero territorio comunale di Amaroni, si sono verificati violenti nubifragi che hanno superato il “livello 3”.

Le piogge, protrattesi per molte ore, in particolare, hanno arrecato danni ingenti al patrimonio pubblico e privato, a terreni privati regolarmente coltivati e alle attività produttive.

Da una prima analisi, si sono registrati danni alle infrastrutture: viabilità comunale, attraverso smottamenti e frane dei versanti; alcuni tratti della rete fognante comunale sono stati completamente divelti con la conseguente fuoriuscita dei liquami; molti tratti della rete di raccolta e regimazione delle acque bianche sono stati divelti a causa dell’ostruzione delle condotte; alcuni fossi ricettori posti all’interno del centro abitato e nell’immediata periferia sono rimasti ostruiti da detriti, alberi abbattuti, frascame e smottamenti vari.

Danneggiati anche alcuni tratti degli acquedotti rurali, i canali di irrigazione nelle località Destra, Carbonara, San Luca e Monaci.

Numerose anche le segnalazioni di danno presentate dai privati cittadini per allagamenti e smottamenti vari oltre a quelle presentate dagli allevatori e dagli agricoltori, così come risultano numerose le segnalazioni delle organizzazioni di categoria che manifestano il disagio per i gravi danni derivanti dall’evento temporalesco.

Il Comune è già intervenuto nell’immediatezza per ripristinare le perdite idriche, le riparazioni delle reti fognarie, eseguendo primi interventi sulla viabilità interna ed esterna e riparando l’impianto di pubblica illuminazione. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.