Stampa Stampa
16

MAIDA (CZ) – GUIDA SENZA PATENTE, IN MANETTE SORVEGLIATO SPECIALE


Angelo Bucchino è stato intercettato dai carabinieri di Girifalco mentre si trova alla guida dell’auto della consorte

di REDAZIONE 

MAIDA (CZ) – 8 SETTEMBRE 2015 –  Pur sottoposto al regime della sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza se ne va in giro con l’auto della moglie, ma viene beccato dai Carabinieri durante un controllo e finisce in manette.

Il protagonista della violazione è un uomo di 42 anni Angelo Bucchino di Maida che, appunto è stato intercettato dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Girifalco, comandata dal capitano Silvio Mario Ponzio, mentre si trova alla guida dell’auto ella consorte, in località Quota Barile, circa trecento metri dalla sua abitazione, privo di patente essendogli stata ritirata in quanto soggetto sottoposto alla sorveglianza speciale.

Non è riuscito a sfuggire al controllo dei militari dell’Arma che lo hanno appunto “beccato”, mentre si stava dirigendo probabilmente verso Lamezia. L’uomo , infatti è stato intercettato sulla strada comunale che collega Maida a Lamezia. Ma nella fase della perquisizione delle vettura i militari hanno rivenuto cavi di rame, taglierini e pinze, presumibilmente frutto di qualche furto anche se il Bucchino ai carabinieri ha riferito nelle immediatezza di averlo rinvenuto in un terreno.

Una versione quella fornita dal Bucchino che contrastava con quella rilasciata dalla moglie che ha riferito di avere rinvenuto il materiale in un cassonetto. Da qui l’arresto del Buccino non solo per la violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale, ma anche per ricettazione. Arresto che è stato operato in flagranza di reato da qui il processo per direttissima.

L’uomo accompagnato dai miliari dell’Arma è comparso questa mattina davanti ai magistrati di lamezia che hanno convalidato l’operato dei militari ed hanno condannato il Bucchino ad una anno e quattro mesi di reclusione in quanto il suo legale ha chiesto per il suo assistito il giudizio immediato. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.