Stampa Stampa
13

MADONNA DI DIPODI, UNO DEI CULTI PIÙ ANTICHI DI CALABRIA


Inizia oggi la novena che si concluderà il 15 agosto  con i festeggiamenti in onore della Vergine

di REDAZIONE 

FEROLETO ANTICO (CZ)  – 6 AGOSTO 2020 –  Al via da oggi la novena in preparazione alla festa della Madonna di Dipodi, nel santuario diocesano di Feroleto Antico, che si concluderà il prossimo quindici agosto con la solennità dell’Assunta e la chiusura dell’anno giubilare in occasione del primo millenario del Santuario mariano della Diocesi lametina.

Risalgono, infatti, al 1020 alcune delle prime testimonianze relative al luogo di culto che oggi è sicuramente uno dei santuari mariani più antichi della Calabria, prima cenobio agostiniano, poi Chiesa affidata al clero secolare e oggi santuario diocesano che attira numerosi fedeli da diverse parti della Calabria, in particolare durante il mese di agosto.

Tutte le sere al santuario alle ore 18.15 la recita del Santo Rosario e il canto delle salutazioni angeliche e alle 19 la santa messa celebrata da diversi sacerdoti della Diocesi.

Tra gli appuntamenti, domenica 9 agosto la tradizionale vestizione del Bambinello, con il vestitino realizzato quest’ anno da padre Martin Borg.

Giovedì 13 agosto, le Sante Messe alle ore 7.30, 17.00 e alle 20 preceduta dall’adorazione eucaristica. Il 14 agosto alle 4.30 partirà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dalla Cattedrale che raggiungerà il santuario mariano per la prima messa delle 7.30

Alle 21 la Santa Messa presieduta dal vicario generale della Diocesi don Adamo Castagnaro, animata dal soprano Franceschina Molinaro accompagnata dall’organista Salvatore Sesto. Quindi la veglia di preghiera presieduta da don Luca Gigliotti e a seguire la tradizionale nottata alla Madonna.

Sabato 15 agosto, solennità dell’Assunta, alle 20.30 solenne concelebrazione presieduta dal rettore del santuario don Antonio Astorino e conclusione dell’anno giubilare dedicato al millenario del Santuario, animata dal coro “Concordia Vox”.

“Il mio primo pensiero – scrive il rettore del Santuario don Antonio Astorino – è stato richiamare tutti a pregare insieme per la salute del nostro Vescovo Giuseppe, affinché possa riprendere con forza la missione che il Signore gli ha donato, ponendo sotto la protezione della Vergine Maria il vescovo e la nostra Diocesi.

In migliaia ogni anno salite a Dipodi per onorare pregare e salutare la nostra Madonnina, quest’anno nel millenario siamo chiamati a farlo osservando le indicazioni che il Governo Nazionale ha diramato fino ad ora.

Le celebrazioni avverranno tutte all’esterno e si potrà prendere parte alle Sante Messe muniti di mascherine.

Il 15 agosto chiuderemo il Giubileo del Millenario del Santuario che è stato per tutti noi lametini motivo di Perdono e di Conversione, abbiamo in quest’anno pregato per noi e per i nostri defunti.

Il Desiderio di incontrare lo sguardo materno di Maria sia unito alla prudenza dei nostri atteggiamenti manteniamo le distanze e la Festa di Dipodi sarà la nostra festa, festa della preghiera , festa della misericordia, festa della nostra mamma Celeste”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.