Stampa Stampa
19

L’OMAGGIO AL NATALE DI POSTE ITALIANE


PRESERRE (CZ) –  3 DICEMBRE 2018 –  Poste Italiane comunica che l’ 1 dicembre 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico  ha emesso due francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “le Ricorrenze” dedicati al Santo Natale, relativi al valore della tariffa B pari a 1,10€ (soggetto pittorico) e Bzona1 pari a 1,15€ (soggetto grafico).

I francobolli sono stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Tiratura ottocentomila esemplari per ciascun francobollo.

Fogli da ventotto esemplari per il francobollo con soggetto pittorico e da quarantacinque esemplari per il francobollo con soggetto grafico.

Bozzetti a cura del Centro Filatelico dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. per il francobollo con soggetto pittorico; Bruno Prosdocimi per il francobollo con soggetto grafico.

La vignetta per il francobollo con soggetto pittorico riproduce una tavola attribuita a Benvenuto di Giovanni denominata “Madonna con Gesù Bambino e Santi”, conservata presso la Chiesa di Santa Maria Maddalena di Saturnia.

Completano il francobollo le leggende “MADONNA CON GESU’ BAMBINO E SANTI”, “CHIESA DI S. MARIA MADDALENA – SATURNIA” e “NATALE”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

La vignetta con soggetto grafico riproduce un disegno a matita e chine acquerellate del pittore e vignettista Bruno Prosdocimi dal titolo “Natale in famiglia”, raffigurante una famiglia in festa davanti ad un albero di Natale.

Completano il francobollo la leggenda “BUON NATALE”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione della tariffa B zona1.

L’annullo primo giorno di emissione per il francobollo con soggetto pittorico è disponibile presso l’ufficio postale di Saturnia (GR), mentre per il francobollo con soggetto grafico è disponibile presso Spazio Filatelia Milano.

I francobolli ed i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi, possono essere acquistati presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione sono stati realizzati due folder, uno per il francobollo con soggetto pittorico e uno per il francobollo con soggetto grafico, entrambi in formato A4 due ante, contenente il francobollo, la cartolina affrancata e annullata e la busta primo giorno di emissione al costo di 12€ ciascuno.

POSTE ITALIANE

Testo Bollettino Natale Laico

Il francobollo del Natale Laico, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, porta con sé una magnifica veste grafica: ma non rimane soltanto un’espressione artistica, è anche capace di trasmettere, a chi lo osserva,sensazioni gioiose ed emozionanti.

Quello che c’è da dire sembrerebbe tutto racchiuso in quel minuscolo frammento di carta che come una vera e propria opera d’arte va oltre l’immagine, attrae attenzioni, stimola pensieri, trasporta.

E proprio quest’anno, dalla matita di un famoso disegnatore italiano, Bruno Prosdocimi, nasce l’idea di un Natale che riporta all’idea della festa, della famiglia e di un momento di gioia.

Il Francobollo, in veste di narratore, rievoca la famiglia, quel nido sicuro in cui rifugiarsi sempre, il calore di quelle persone su cui sai di poter sempre contare.

L’armonia natalizia rappresentata, evoca a chiunque la osservi, un immaginario proprio, che costruisce in ognuno la scenografia di un orizzonte di musica e colori.E’ la gioia di una festa da vivere, la gioia che dà forza,la gioia che fa ritrovare nei colori natalizi un momento di speranza, uno sguardo colorato verso il mondo, un umore positivo. Dalla matita e dai colori di Prosdocimi emerge tutto ciò, emerge come un artista riesca ad andare oltre le immaginiarrivando alle emozioni e ai pensieri che il Natale, ogni Natale, riesce a donarci.

Fabio Gregori –  Responsabile Filatelia Corporate Affairs

Testo bollettino Natale religioso

 Madonna con Gesù Bambino e Santi.

 Venerata e custodita da un eremita nella chiesa della Madonna delle Nevi che sorgeva nei pressi dell’attuale cimitero, l’immagine fu onorata sino alla fine del secolo XVIII anche dalle popolazioni di Murci, Capanne e Poggio, incluse nella comunità civile saturnina. Il dipinto è una piccola tavola di cm. 72 di altezza e 62 di larghezza, luminosa e di grande interesse. Il Nicolosi la scoprì ai primi del ‘900 e la pubblicò come sicura opera di Benvenuto di Giovanni.

E’ databile tra la fine del XV secolo e l’inizio del XVI, periodo che corrisponde a quello della rinascita di Saturnia ad opera di coloni romagnoli e lombardi. La Madonna col Bambino, ritratti in serena concentrazione, hanno ai lati San Sebastiano e Santa Maria Maddalena (titolare della parrocchia).

Il primo, sebbene trafitto da un numero stragrande di frecce, mostra un volto pieno di vita, rivelante un carattere rude e tenace; la seconda con espressione semplice, sorregge tra le mani il vasetto degli aromi che costituisce il suo emblema.

L’immagine, fulcro della devozione mariana di Saturnia si presenta attualmente inserita entro una macchina lignea processionale ottocentesca.

E’ stata inoltre rintracciata una cornice espositiva realizzata appositamente per la tavola, intorno alla fine del secolo XVII, con la quale attualmente viene portata in processione una copia del dipinto.

Don Mario Amati Parroco di Saturnia

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.