Stampa Stampa
51

L’IRONIA DEL PD SQUILLACE: «LA MAGGIORANZA COME QUEL FILM DI ALBERTO SORDI … »


“Se la situazione non fosse tragica  ci sarebbe da ridere come, più o meno, accadeva nei film di Alberto Sordi apostrofandoli con la famosa esortazione “americà facce Tarzan”

di REDAZIONE  

SQUILLACE (CZ) –  3 GIUGNO 2020  –  «E’ tornato Alberto Sordi, ovvero “fateci Tarzan”». 

Lo afferma in una nota il circolo Pd “S. Pertini” di Squillace

Che aggiunge: «C’è un gran parlare in giro. La ex-nobile città di Squillace langue in uno stato di abbandono sociale, politico e amministrativo.

Tutti lo sanno ma solo i componenti della maggioranza non se ne sono accorti.

Ci torna in mente quel personaggio interpretato da Alberto Sordi, nella parte di uno “sciancato” che sosteneva d’essere un ricco industriale che raccontava di affari strabilianti e, mentre accavallava le gambe, gli venivano inquadrate le suole delle scarpe, tristemente, bucate».

«Al pari dello “sciancato” del film – insistono i Dem squillacesi  -, i nostri amministratori si sforzano di dare una immagine di grande efficienza. Si riempiono la bocca di paroloni straniere.

Si pavoneggiano in video auto celebrativi.

Si inventano Giunte comunali in videoconferenze con assessori “squillo” pronti alla “call” .

Al pari dello “sciancato” appaiono, però, nella loro assoluta inadeguatezza.

Hanno dovuto rifare tre volte un avviso, banale, quale quello per la distribuzione degli aiuti alimentari.

Si sono esibiti, in vista del bilancio, in una serie di mancate pubblicazioni all’Albo Pretorio, risuscitandolo, addirittura, nella sua dimensione fisica, tra l’altro, in piena pandemia con gli uffici chiusi.

Hanno convocato, sempre in piena pandemia, un Consiglio Comunale con un pubblico, massimo di 5 persone, coraggiosissime, praticamente degli aspiranti suicidi, visto che nessuna sanificazione degli uffici è stata posta in essere, senza nemmeno prendere in considerazione una diretta video come hanno fatto ovunque, forse per il timore di apparire in tutta la loro inconsistenza».

E ancora: «Hanno costituito una “task force “ coinvolgendo i pur validi componenti in un fantastico corto circuito dove, praticamente, alla prima uscita pubblica, si è negata la sospensione, esistente per legge,di alcuni tributi comunali.

Hanno individuato una “APP “ per la gestione delle spiagge che, nei fatti, non esiste ma che sappiamo, unicamente, costare poco, mentre la spiaggia libera ancora è da pulire.

Hanno calpestato il regolamento del Consiglio Comunale in merito alla surroga di un consigliere comunale, frustrando le aspettative degli aspiranti alla poltrona di consigliere, oltre che dell’ordinaria amministrazione.

Sono riusciti ad incartarsi, da soli, su una pratica che poteva essere risolta in 5 minuti con una semplice astensione per palese conflitto d’interesse, che si è dovuta, tra l’altro, rimandare ad una ipotetica seconda convocazione, non riportata, tra l’altro, nella prima a causa dell’assenza di tutti i consiglieri comunali, tranne due, compreso il Presidente del Consiglio che la seduta stessa ha convocato».

«Se la situazione non fosse tragica  – conclude il Pd –  ci sarebbe da ridere come, più o meno, accadeva nei film di Alberto Sordi apostrofandoli con la famosa esortazione “americà facce Tarzan”». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.