Stampa Stampa
22

L’IMPRESA, IL CALABRESE LUIGI BEVACQUA “CONQUISTA” IL CERVINO


Le sue scalate come alpinista sono per lui ‘momenti’ per immergersi nella natura meditando tempi del senso della vita, il suo percorso che lega sport e natura, la sintesi di uno suo stile di vita e pensiero

di Salvatore CONDITO

PRESERRE (CZ) –  25 SETTEMBRE 2021 – Ambiente montagna e bicicletta, il suo mondo che lo ha portato a diventare per tre anni lo scalatore con una mountain bike delle cime dell’Everest Himalaya, questa la storia di Luigi Bevacqua.

Una passione che ancora una volta lo ha visto tornare nelle montagne, questa volta in Valle d’Aosta a scalare il Monte Cervino  (4478 m.) poi in Abruzzo presso il Corno grande del gran Sasso.

In agosto con la sua inseparabile bicicletta ha pensato di fare alpinista e ciclista, per godersi la natura il suo mondo le sue cime, immergersi nei silenzi della natura, da anni dopo l’esperienza nel Tibet, torna sempre   per cercare nelle montagne le sue risposte.

Luigi Bevacqua ciclisti con alle spalle imprese tra cui l’organizzazione del Giro d’Italia passato anche in Calabria, lo vedono come istruttore di una scuola che forma giovani ciclisti, la suavera passione.

Le sue scalate come alpinista sono per lui ‘momenti’ per immergersi nella natura meditando tempi del senso della vita, il suo percorso che lega sport e natura, la sintesi di uno suo stile di vita e pensiero.

Tornando alla sua estate, una tappa nella sua Calabria dove sul monte Pollino è riuscito a scalare le cime: Serra del Prete, Dolce Dorme, arrivando in trekking al campeggio della visione (rifugio) un luogo a lui caro amato da trentacinque anni.

Nel suo racconto si emoziona quando ci racconta un particolare:” avevo comprato delle scarpe nuove sentendo del dolore ai piedi le ho tolte sono sceso a piedi dal monte Cervino sembravo Mosè che scendeva dalle montagne, per me scalare una montagna è emozione pura in quelle altezze sento la pace la vicinanza a Dio”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.