Stampa Stampa
4

L’EVENTO IDENTITARIO NEL BORGO DELLE CENTO FONTANE


A San Donato di Ninea si rinnova l’appuntamento con la “Festa d’Autunno”

di REDAZIONE

SAN DONATO DI NINEA (CS) –  2 NOVEMBRE 2018 –  Dalla carne di capra in umido al soffritto di maiale, dalle rape e salsiccia alle lagane e ceci, dalle cotiche di maiale alla trippa e patate, dallo spezzatino di capra con interiora al baccalà e patate, dalla frascatola (polenta) con farina di mais, pomodori e peperoni agli zafarani cruschi e salsiccia fino ai maccaroni con braciole di maiale, per finire ai turdiddi salati.

Sono, questi, i piatti clou della tradizione più autentica che in questi anni hanno impreziosito il sempre atteso e partecipatissimo evento identitario che si rinnoverà nel borgo famoso per le sue 100 fontane pubbliche e con una delle più suggestive terrazze panoramiche affacciate sulla Valle dell’Esaro e sulla Sibaritide offrendo uno spettacolo paesaggistico mozzafiato diverso ad ogni ora, di giorno ed ancor di più di notte.

Insieme agli stand per l’occasione apriranno circa 15 catoi (cantine) private lungo tutto il corso che da piazza Artuso sale fino al vecchio Palazzo municipale ed all’ostello della gioventù, in via Santissima Trinità che sarà inaugurato alle ore 11,30 di sabato 3 alla presenza del Presidente della Giunta regionale Mario Oliverio.

IL PROGRAMMA DELLA 28ESIMA FESTA D’AUTUNNO.

Ieri, giovedì 1 novembre, alle ORE 15,30 in Piazza Giardini, si è tenuta l’inaugurazione con la passeggiata nel percorso enogastronomico accompagnata dal complesso bandistico AMICI DELLA MUSICA di SAN DONATO DI NINEA.

lle ORE 16,30 piazza Lamenza ha ospitato la Commemorazione del Centenario della GRANDE GUERRA con la Cerimonia pubblica in onore del S.Tenente medico Giuseppe Lamenza. – Per l’occasione è stata presentata anche l’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale UNA CASA NEL PARCO, che consiste nella possibilità di acquistare una casa nel borgo storico al prezzo simbolico di 1 EURO.

L’obiettivo è quello di promuovere la conservazione del patrimonio immobiliare abbandonato.

Dalle ORE 17 spazio all’animazione musicale per le vie del centro storico con gruppi folk e alle ORE 21 in piazza ARTUSO l’esibizione del gruppo folkloristico VERBICARO NEL CUORE.

Oggi, venerdì 2 novembre alle ORE 16 nel caratteristico slargo adiacente piazza ARTUSO la proiezione del docufilm di Paolo RUMIZ VIAGGIO TRA I MONTI NAVIGANTI farà da filo conduttore al dibattito e confronto coordinato da Lenin MONTESANTO, intorno alle possibilità ed opportunità di rinascita dei piccoli borghi, sul ritorno manageriale alla terra e all’entroterra e quindi alla rivitalizzazione e comunicazione strategica dei borghi attraverso la valorizzazione dei marcatori identitari distintivi, leva di crescita e sviluppo ecosostenibile dei territori.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.