Stampa Stampa
23

LEGGE REGIONALE ANTI – ‘NDRANGHETA, BOVA PRESENTA MOZIONE


Arturo Bova

“Il Dipartimento competente non ha posto in essere alcun atto o provvedimento funzionale all’applicazione”

di REDAZIONE 

CATANZARO – 17 GIUGNO 2019 –   “A tutt’oggi non è stato ancora approvato il Piano speciale legalità, antiracket e antiusura, strumento necessario affinché la legge regionale anti-‘ndrangheta trovi attuazione”.

Lo scrive il presidente della Commissione regionale anti-‘ndrangheta, Arturo Bova, in una mozione presentata in Consiglio regionale.

Nell’atto di indirizzo, Bova evidenzia che “con delibera di Giunta regionale 364 del 10 agosto 2018, la competenza sull’attuazione della legge 9/2108, nota come legge anti-‘ndrangheta, è stata assegnata al Dipartimento Presidenza Settore Legalità e Sicurezza.

Da quel giorno, il Dipartimento competente non ha posto in essere alcun atto o provvedimento funzionale all’attuazione della legge”.

Inoltre, spiega Bova, “il Piano speciale legalità, antiracket e antiusura è stato redatto dalla Commissione contro la ‘ndrangheta e trasmesso alla Giunta regionale con nota del 13 febbraio 2019.

A tutt’oggi non è stato ancora approvato il Piano, strumento necessario affinché la legge trovi attuazione. Ad oggi non pochi sono gli adempimenti da porre in essere affinché trovino concreta attuazione le norme previste in materia di formazione e diffusione della cultura della legalità, di contrasto al gioco patologico d’azzardo, al caporalato, e così via”.

Nella mozione presentata da Bova si prevede che il Consiglio regionale “impegna la Giunta e il presidente della Regione Calabria a farsi parte attiva cosicché si ponga in essere ogni azione necessaria e opportuna affinché la legge regionale 9/2018 trovi applicazione”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.