Stampa Stampa
66

LE VA IL PANE DI TRAVERSO, ANZIANA MUORE SOFFOCATA (AGGIORNATO)


È accaduto ieri a Squillace. Inutili i tentativi di salvarla dei sanitari intervenuti. Il cibo avrebbe ostruito le vie respiratorie

Articolo e foto di  Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 13 giugno 2019)

SQUILLACE (CZ) –  13 GIUGNO 2019 – È morta ieri soffocata da un boccone di cibo mentre pranzava.

Una tragica fatalità ha stroncato la vita della signora T.D.F., di 83 anni, intorno alle ore 13 di ieri, nel centro storico di Squillace.

L’anziana era in casa e il dramma si è consumato probabilmente dopo aver addentato un pezzo di pane. Sembra che le sia andato di traverso ostruendole le vie respiratorie. Si parla, infatti, di sospetta sindrome da soffocamento “ab ingestis”.

A soccorrere prontamente la donna è intervenuto il suo medico di base, chiamato dai familiari. La signora era diventata cianotica e, nonostante le manovre di disostruzione praticate, non è riuscita a riprendersi. È stato, pertanto, allertato il Suem 118 di Girifalco, i cui sanitari si sono prodigati a prestare le cure del caso, facendo di tutto per salvarla.

La situazione è apparsa subito drammatica ed ha indotto i medici a richiedere l’intervento dell’elisoccorso, che è giunto dopo pochi minuti atterrando nell’area del campo sportivo.

Purtroppo, però, il cuore dell’anziana donna non ha retto ed è spirata prima di essere imbarcata sull’eliambulanza. Sul posto si sono recati anche gli uomini della polizia locale e della stazione dei carabinieri di Squillace.

Il magistrato di turno, Giuseppe Buzzelli, in seguito, ha disposto la restituzione della salma ai familiari.

Imparare a riconoscere le situazioni di pericolo e le circostanze che richiedono l’intervento di un adulto o dell’ambulanza, apprendere il funzionamento e l’utilizzo di un defibrillatore e imparare manovre di primo soccorso come il massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree e di primo soccorso nel trauma, sono le principali nozioni che ciascuno di noi dovrebbe imparare.

Nel caso specifico, quando un corpo estraneo, sia esso cibo o un piccolo oggetto, va ad ostruire in maniera parziale o totale le vie respiratorie, occorre intervenire tempestivamente affinché le vie aeree siano liberate rapidamente: la manovra idonea a far ciò è detta manovra di Heimlich.

Tale tecnica di primo soccorso può essere applicata su individui di qualsiasi sesso ed età e, quindi, può essere praticata con successo su anziani, giovani adulti, adolescenti e bambini.

Nel caso della signora di Squillace, il pezzo di cibo che ha causato il soffocamento sarebbe finito più in profondità, non consentendole di arrivare in tempo in ospedale.

LA NOTIZIA

di Fra. POL. 

Foto: Salvatore TAVERNITI 

SQUILLACE (CZ) –  12 GIUGNO 2019 – Una morte assurda. Inaspettata e tragica.

 Sarebbe avvenuta per un pezzo di pane andato di traverso e che, all’ora di pranzo, ha fatto soffocare un’anziana donna dopo.

 Stando a quanto appreso, il cibo avrebbe ostruito le vie respiratorie.

 Inutili i tentativi di salvarla. Prima del medico di base, poi del personale 118.

 Come inutile è stato l’arrivo dell’elisoccorso.

 La donna è deceduta sull’ambulanza nel trasporto dall’abitazione al luogo dove il velivolo era atterrato.

SEGUE AGGIORNAMENTO

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.