Stampa Stampa
17

LAVORAVA INERTI SENZA AUTORIZZAZIONI, SEQUESTRATO IMPIANTO AD UN’AZIENDA NEL CATANZARESE


Intervento ieri a Curinga di Carabinieri e Noe. Denunciato anche il titolare

di REDAZIONE 

CURINGA (CZ) –  2 OTTOBRE 2020 –  Nella giornata del 1° ottobre a Curinga (CZ), nella frazione di Acconia, Carabinieri della Compagnia di Girifalco e personale specializzato del Nucleo Operativo Ecologico (N.O.E.) di Catanzaro, impegnati in servizio di contrasto dei reati ambientali, hanno fatto accesso a  una sede d’impresa attiva nella frantumazione, lavorazione e selezione di inerti. 

I militari avrebbero rilevato l’assenza delle previste autorizzazioni in materia di emissioni in atmosfera e scarico di acque reflue industriali.

L’impianto di produzione è stato posto sotto sequestro e deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria lametina l’imprenditore curinghese titolare della struttura.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.