Stampa Stampa
78

LAVORARE SENZA STIPENDIO, DIPENDENTI SI INCATENANO A CANCELLO CONSORZIO BONIFICA DI TREBISACCE


Protesta dopo sciopero, sei stipendi arretrati

di REDAZIONE 

TREBISACCE (CS) – 19 OTTOBRE 2022  – I lavoratori del consorzio di Bonifica dei Bacini Jonici del Cosentino di Trebisacce, dopo lo sciopero di martedì 11 ottobre, oggi stanno nuovamente protestando insieme ai rappresentanti sindacali della Flai Cgil, Fai Cisl e Uibi Uil.

Stanno presidiando, incatenati al cancello, l’entrata del consorzio, per la mancata erogazione di ben sei mensilità.

Una protesta decisa perché a tutt’oggi i lavoratori, nonostante le assicurazioni che avevano avuto nel corso dello sciopero, non hanno ricevuto alcun riscontro per il pagamento delle mensilità che vantano.

 “I lavoratori continueranno nella loro lotta fino a quando – afferma, a nome delle organizzazioni sindacali, Federica Pietramala (Flai Cgil) – non riceveranno le loro giuste spettanze.

Sono agli estremi non riescono ad andare più avanti e poi non è più accettabile lavorare senza essere pagati”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.