Stampa Stampa
8

“L’ALTRO SONO IO”, A GASPERINA ECCO I VINCITORI DEL CONCORSO INTERDISCIPLINARE


Riceviamo e pubblichiamo: 

GASPERINA (CZ) –  20 NOVEMBRE 2020 –  La commissione esaminatrice, composta da Davoli Chiara Giovanna (sociologa), Maiolo Giovanni (sociologo e giornalista) e Peronace Serena (etnopsicologa) ha stabilito i vincitori del concorso interdisciplinare “L’altro sono io. Imparare a vivere insieme: è questo il modo migliore di lottare contro il razzismo“.

PRIMO CLASSIFICATO

 Samuel Trimigliozzi

Giudizio della commissione esaminatrice

Il testo “Dov’è la differenza” colpisce per la franchezza e la sinteticità con cui manda un messaggio di intolleranza verso l’intolleranza, riuscendo in poche parole ad evidenziare che viviamo tutti nello stesso universo. L’indignazione genuina verso lo slogan “torna a casa tua“, magari rivolto a chi fugge dalla guerra, si unisce all’urgente bisogno di fare cambiare punto di vista a chi è così miope da identificare gli esseri umani in base alla nazionalità o al colore della pelle.

SECONDO CLASSIFICATO

 Joseph Molea

Giudizio della commissione esaminatrice

La rappresentazione dello sbarco merita una premiazione non solo per la qualità  del lavoro manuale (abilità che si sta perdendo sempre più tra i giovani d’oggi), ma soprattutto per il valore etico e politico che il tema dei Richiedenti Asilo ha in questo momento storico. Tema molto spesso affrontato superficialmente quando si parla di “immigrati” o addirittura “clandestini”, ma la realtà è che si tratti di richiedenti asilo politico, ovvero persone costrette a fuggire dalla loro terra per gravi motivi quali le guerre, le carestie, i conflitti tribali, la fame e la disperazione.

Sanno che potranno morire durante il viaggio, ma evidentemente la scelta di restare nel proprio Paese è peggiore della morte in mare.

TERZO CLASSIFICATO

 Dalila e Giosuè Riilo  

Giudizio della commissione esaminatrice

Ciaruk ha colpito profondamente la commissione per la cura e la fantasia con le quali è stato preparato. Si tratta di una vera e propria opera di ispirazione fantasy completamente illustrata a mano in cui si immagina una società in cui ogni persona, alla fine, riesce a trovare il suo posto. La morale e il messaggio che manda sono preziosi: ci insegnano, infatti, come la diversità renda migliori e più ricche le persone.

Irene e Noemi Dell’Omo

Giudizio della commissione esaminatrice

La terza posizione viene condivisa dalla ricca opera grafica che riproduce una sorta di planisfero terrestre, arricchito dal disegno della bandiera relativa al paese indicato. Il disegno diviene tridimensionale grazie alla realizzazione di figure umane, accuratamente decorate ognuna in modo diverso, che, mano nella mano, lanciano un messaggio di fratellanza e di solidarietà internazionale.

Amministrazione Comunale di GASPERINA  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.