Stampa Stampa
396

L’ADDIO: I FRATI MINORI LASCIANO IL CONVENTO SAN GREGORIO TAUMATURGO DI STALETTÌ


Alla base del provvedimento la mancanza di vocazioni

di Salvatore CONDITO 

STALETTÌ (CZ) –  20 SETTEMBRE 2022 –  La mancanza di vocazioni sta portando ad un graduale abbandono dei conventi sparsi per la Calabria, da parte dei Frati minori Francescani, dopo il Convento del Santo Crocifisso di Cutro, ora anche il Convento del patrono san Gregorio Taumaturgo vive questa posizione.

La decisione è arrivata nel corso della celebrazione eucaristica domenicale quando il parroco Don Rosario Greto, ha dato lettura ai fedeli di una lettera stilata da Padre  Mario Chiarello Superiore provinciale dell’Ordine dei frati minori dell’Ordine di San Francesco d’Assisi.

Nella missiva viene specificato: “Insieme ai membri del Definitorio provinciale ci siamo ritrovati per la celebrazione del congresso capitolare che ogni tre anni è chiamato a verificare e programmare la vita delle nostre fraternità e a comporre le nuove tavole di  famiglie”.

“Questo ci ha spinti a ridimensionare alcuni dei servizi che attualmente svolgiamo per non disperdere le forze e convogliarle in quegli ambiti che maggiormente rispondono alla nostra identità carismatica”.

Pertanto conclude la nota: “dal mese di settembre non potremo più celebrare l’Eucarestia domenicale presso il Convento, il luogo sacro e i locali ad esso annessi saranno affidati alla cura del parroco affinché, la vita del Santuario possa continuare a favore della Comunità “.

Una comunicazione che dopo la lettura ha lasciato tanto sgomento e dolore, in quanto i frati francescani per questa Comunità intono al Suo patrono San Gregorio sono stati identità storia e fede per diversi secoli.

Singolare la figura di Padre Francesco Munizza che pe diversi anni in perfetta solitudine ha continuato a vivere e celebrare l’Eucarestia, fino a quando le forze lo hanno accompagnato, ma tanti frati che hanno lasciato un segno: Padre Albano; Padre Gianmaria ed altri   che sono passati per  la loro missione.

Tante generazioni si sono cresciute formate intorno a questo Convento, celebrazioni ricorrenze scandite dalla crescita di una comunità; lo stesso Don Rosario Greto dopo la lettura ha espresso il suo rammarico ma consapevole delle motivazioni espresse dal Padre Provinciale.

Sul piano organizzativo comunque il Convento del patrono continuerà a svolgere le funzioni per cui la messa domenicale sarà celebrata dal parroco don rosario greto che dovrebbe anche nelle prossime settimane trasferirsi per vivere all’interno.

I frati francescani comunque hanno garantito che saranno presenti nelle celebrazioni principali soprattutto quelle riguardanti il patrono San Gregorio Taumaturgo a novembre e maggio; comunque nei prossimi giorni si dovrebbe svolger una riunione del comitato parrocchiale preorganizzare la gestione del Convento e Parrocchia santa Maria Assunta.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.