Stampa Stampa
35

“LA VIA DEI BORGHI”, BADOLATO PROTAGONISTA CON LUOGHI E STORIE


Chiusa la seconda stagione del progetto che riscopre i volti più autentici della Calabria

di REDAZIONE 

BADOLATO (CZ) –  2 GENNAIO 2020 –  Si è conclusa domenica 29 dicembre a Badolato borgo la seconda stagione del progetto regionale “La via dei borghi”.

Il centro catanzarese ha saputo stupire con le sue tante attrattive storiche, architettoniche, paesaggistiche ed umane.

Il progetto, nato dalla sinergia tra le associazioni “Kalabria Experience” e “Il giardino di Morgana”, si è avvalso dei patrocini istituzionali della Provincia di Catanzaro, del Consiglio Regionale della Calabria e del Comune di Badolato, della preziosissima collaborazione dell’Ass.ne degli Operatori Turistici “Riviera e Borghi degli Angeli”, della Pro Loco Badolato/Unpli Calabria e dei ragazzi volontari del progetto del Servizio Civile “Badolato Landart”.

Dopo il caloroso benvenuto in piazza Castello del Vicesindaco Domenico Leuzzi e del presidente della Pro Loco Pietro Piroso, il percorso di visita del centro storico di Badolato si è articolato tra i tanti e suggestivi vicoli del borgo medievale fondato da Roberto Il Guiscardo.

Fondamentale, nel racconto di questo angolo di Calabria, è risultato il contributo di Guerino Nisticò che ha saputo incuriosire ed appassionare i partecipanti alla tappa, trasmettendo passione a tutti gli escursionisti intervenuti.

Tanti i luoghi e le storie protagoniste di questa lunga giornata a Badolato: dalla pietra dell’innamorato alle meravigliose chiese, veri scrigni di opere d’arte.

Nell’escursione non sono mancate le narrazioni di aneddoti e vicende popolari di odi e amori che hanno saputo rendere al meglio uno degli elementi forse più trascurati nei racconti: l’incredibile valore umano di questa terra ricca di contrasti stridenti.

Nel pomeriggio, dopo la sosta pranzo presso l’azienda agrituristica Zangarsa, gli escursionisti hanno fatto rotta verso altri luoghi del borgo alla scoperta delle sue bellezze storico-artistiche con visita al convento francescano di Santa Maria degli Angeli, che oggi e da 32 anni circa ospita la comunità di “Mondo X”, ed all’antichissimo santuario basiliano della Madonna della Sanità con i suoi preziosissimi affreschi quattrocenteschi.

Un ultimo sguardo al meraviglioso borgo da lontano in abito da sera e un saluto per concludere la seconda tappa fuori provincia del progetto “La via dei Borghi”.

Conclusa la tappa, adesso spazio al contest fotografico sul gruppo di promozione territoriale “iuntamu”, attraverso il quale si potranno rendere visibili sul web le bellezze di questi luoghi. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.