Stampa Stampa
67

“LA VERTIGINE DELL’OMBRA”, TRA LUCE E BUIO ECCO LE NUOVE POESIE DI MARIA TERESA MURGIDA


Raccolta pone l’accento sulle cose minime, importanti e non considerate nella corsa del quotidiano

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 12 giugno 2021)

VALLEFIORITA (CZ) –  13 GIUGNO 2021 – È uscito il secondo libro di Maria Teresa Murgida, scrittrice e poetessa che vive ed opera a Vallefiorita.

L’opera, che porta come titolo “La vertigine dell’ombra” (edizioni Ensemble), si compone di tre sezioni in cui i versi scandiscono il ritmo tra luce e buio.

L’ombra come luogo del rivelare e non solo del celare; l’ombra come casa disadorna dove si torna durante il quotidiano e non solo.

L’ultima parte del libro è riservata al paese, guscio e luogo dove la realtà del Sud appare in tutta la sua meraviglia e decadenza.

La prefazione della nuova raccolta di poesie è stata affidata a Mattia Tarantino, autore affermato e talento della poesia contemporanea.

Questo libro pone l’accento sulle cose minime, importanti e non considerate nella corsa del quotidiano; sulla luce e sull’ombra e, infine, parla dei paesi che sempre più spesso patiscono l’abbandono non solo in termini fisici, ma anche affettivi e mentali.

Prima di questa raccolta l’autrice ha pubblicato la silloge “Il filo quotidiano” (Compact edizioni), che ha riscosso grande consenso, arrivando terzo alla settima “Ragunanza di poesia, narrativa, pittura” a Roma.

La scrittura è stata sempre uno dei suoi punti fermi.

La Murgida si è imposta in diversi concorsi nazionali e molte sue liriche sono state pubblicate in antologie a tiratura nazionale. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.