Stampa Stampa
77

“LA GUERRA E LA BAMBINA”, ECCO LA POESIA DEL PARROCO DI AMARONI PER LA PACE


Don Roberto Corapi: “Scritta davanti a Gesù sacramentato”

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 2 MARZO 2022 –  Un segnale forte di speranza e di riflessione perché la pace abiti nel mondo e allontani i conflitti.

Il parroco di Amaroni, don Roberto Corapi, sceglie il giorno delle Ceneri per “consegnare” a tutti una poesia “speciale” dedicata alla terribile crisi Russia – Ucraina. 

Scritta dinanzi a Gesù sacramentato, il componimento si intitola “La guerra e la bambina”.

Ecco il testo:

“Si sveglia nella notte, impaurita una bambina

è scoppiata la guerra in Ucraina.

 La sua casa è ormai distrutta, la guerra è proprio brutta.

Da sotto le macerie esce una bambina,

dolce e assai carina.

Dagli occhi azzurri  come il mare, piange e non sa dove andare.

Chiama mamma, papà, mentre la guerra è iniziata già.

Tutto intorno c’è il finimondo, carri armati, bombe

e tanti soldati.

Urla , piange la bambina, ma nessuno si avvicina.

Ma perche tanta violenza? Aumenta l’odio di onnipotenza .

O soldato non sparare, guarda la bambina

mentre si avvicina, prega il buon Dio  affinché

cessi la guerra in Ucraina.

Lei è lì e non sa chi abbracciare,

in ginocchio si mette solo a pregare.

Ad un tratto la bambina dice il suo nome ad un’Ucraina:

mi chiamo Pace, sono io e prego il mio Dio,

affinché cessi la guerra  e regni per sempre la pace”.

Dopo le altre recenti poesie, altre parole e pensieri sgorgati dalla mente e dal cuore che il religioso affida agli uomini di buona volontà con la certezza che si tramutino in preghiere per i popoli che soffrono a causa delle armi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.