Stampa Stampa
45

LA GROTTA DI SAN GREGORIO RIPIOMBA “NEL LETARGO”


Il Comune di Stalettì revoca l’autorizzazione per l’installazione dell’artista Luca Viapiana

Fonte: Davide OLIVERIO (CALABRIAMAGNIFICA.IT)

STALETTÌ  (CZ) –  29 AGOSTO 2020 –  Il Comune di Stalettì prima autorizza, poi revoca il provvedimento sospendendo l’installazione realizzata dall’artista catanzarese Luca Viapiana e curata da Stafano Morelli.

La grotta di San Gregorio trasformata in una sorta di museo, ritornerà a sonnecchiare prima del previsto.

I motivi che hanno portato a questo nuovo provvedimento dipendono dal mancato rispetto, da parte dei visitatori, delle norme sulla sicurezza.

Infatti questo luogo è sicuramente più frequentato del solito, ma i curiosi e gli appassionati si sono sempre avvicinati alla caverna, contravvenendo quindi alle disposizioni normative, a prescindere dall’installazione in corso.

Già prima che iniziasse l’esposizione dell’artista Viapiana, dei ragazzi stazionavano da alcuni giorni con le tende, vicino dell’ingresso principale della grotta. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.