- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

“LA FRUTTIERA DELLA CALABRIA”, IL DONO DI GERARDO SACCO ALLA REGIONE

Occhiuto: “Simbolo d’eccellenza”

di REDAZIONE

CATANZARO –  26 MAGGIO 2022 – “È un dono preziosissimo che il maestro Sacco fa ai calabresi e vorrei che potesse diventare il simbolo delle nostre eccellenze.

Per noi oggi è anche l’occasione di tributare la riconoscenza della Regione per il lavoro che questo grande artista ha svolto in tutta la sua vita, dimostrando che anche la Calabria può avere autentiche qualità che si segnalano sul piano internazionale.

Gerardo Sacco è un testimone della buona Calabria e noi abbiamo la necessità di raccontare una regione che non ha solo problemi ma che è una terra ricca di opportunità e di grande creatività”.

 Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, durante una cerimonia che si è svolta nella sala Giunta della Cittadella di Catanzaro, in cui il maestro orafo Gerardo Sacco, artista calabrese di fama internazionale, ha voluto omaggiare la Regione Calabria di una sua opera, “La Fruttiera della Calabria”.

 “Questa – ha affermato Gerardo Sacco – è l’opera che ho deciso di donare al Presidente della Regione Calabria il 24 maggio, giorno del mio 82esimo compleanno perché più che ricevere a me piace donare e voglio pregiarmi di ornare con un’opera rappresentativa della mia amata terra il Salone di rappresentanza della Casa dei Calabresi.

Questo è il mio modo di ringraziare la mia regione che mi ha dato tanto, una terra che nemmeno noi riusciamo spesso ad apprezzare fino in fondo”.

 La Fruttiera della Calabria è realizzata in argento placcato in oro e bronzo; tutt’intorno sono rappresentati elementi caratteristici della regione: peperoncini, bergamotti, limoni, arance clementine, cedri e olive e incastonate tra i frutti della terra, lastre cesellate ricche di riferimenti simbolici che rappresentano la Calabria con le sue cinque province.

 Il presidente della Giunta Occhiuto ha anche voluto omaggiare il maestro con una targa che rivela la gratitudine della Calabria verso l’opera e la storia di questo grande artista: “A Gerardo Sacco che con ispirazione preziosa e raffinata ha restituito alla sua Calabria l’arte, la storia e le atmosfere della Magna Graecia, proiettando l’immagine della Regione su uno scenario internazionale”.

 “È una bella giornata – ha dichiarato infine il vicepresidente della Giunta Giusi Princi – in cui il maestro Sacco, proprio nel giorno del suo compleanno, invece di ricevere, dona questa splendida opera alla Calabria”.