Stampa Stampa
55

ISCA SULLO IONIO (CZ) – Adesso è stillicidio, incendio divora autovettura


vigili del fuoco

auto cc

Si allunga la scia di incendi ai danni di autovetture nel soveratese. Si spera solo che i Comuni si dotino a breve di un sistema di telecamere per la videosorveglianza a circuito chiuso, almeno per gli accessi ai paesi, monitorando gli ingressi

Articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza denominato Il Quotidiano della Calabria)

ISCA SULLO IONIO (CZ) – 5 OTTOBRE 2014 – Uno stillicidio continuo, una lunga serie di incendi che colpiscono il soveratese. Dopo l’incendio che ha distrutto una autovettura Renault Clio a Badolato marina,e quello di Gasperina dove a farne le spese è stata una autovettura BMW,ora la stessa analoga sorte è accaduta a Isca dello jonio.

La telefonata con la richiesta di intervento arrivava alle ore 2 al centralino dei vigili del fuoco del distaccamento di località Caldarello di Soverato,destinazione via dei Gelsi a Isca dello Jonio.

Nonostante il tempestivo intervento dei vigili del fuoco giunti sul posto con il capo squadra Francesco Agresta,una autovettura Fiat Panda parcheggiata sulla pubblica strada subiva notevoli danni, per un incendio sulle cui cause scatenanti sono in corso indagini da parte egli inquirenti.

Successivamente i vigili del fuoco provvedevano a mettere tutta l’area in sicurezza,sul posto per le indagini di rito si portavano i carabinieri della locale stazione e una aliquota del nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Soverato.

Continua la lunga scia di incendi di autovetture nel soveratese, tre in soli due giorni, un fenomeno in costante e pericolosa crescita. Si spera solo che i comuni si dotino a breve di un sistema di telecamere per la videosorveglianza a circuito chiuso, almeno per gli accessi ai paesi, monitorando gli ingressi. Solo così di può davvero dare una mano concreta alle forze dell’ordine per le necessarie indagini del caso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.