Stampa Stampa
13

ISCA SULLO IONIO (CZ) – ACQUA NON POTABILE, MINORANZA CHIEDE CONSIGLIO COMUNALE APERTO


“Superficialita’ da parte di chi amministra la cosa pubblica”

Fonte: TELEJONIO

ISCA (CZ) –  11 NOVEMBRE 2017 –  «Come tutti abbiamo appreso dalla Gazzetta del Sud che  i valori dell’acqua sono chiaramente alterati e quindi al di fuori dei limiti consentiti dalla legge, ma la questione maggiormente rilevante risulta essere, come riporta la giornalista della Gazzetta del Sud che nessuna ordinanza sindacale e’ stata emessa per informare e tutelare i cittadini.

Sinceramente non sappiamo se una precedente ordinanza di qualche mese sia sta o no revocato ma di certo appare evidente una certa superficialita’ da parte di chi amministra la cosa pubblica nel gestire le cose, infatti se pensiamo che un servizio primario come la gestione dell’acquedotto, inspiegabilmente ad oggi non ha differenza degli altri servizi (rifiuti/ depuratore) una gestione continua e programmata, ma di volta in volta si chiamano ditte piu’ o meno vicine all’ente per accontentare un po’ tutti senza pensare ai cittadini.

In base a tutto cio’ come gruppo di minoranza abbiamo richiesto la convocazione in via d’urgenza di un consiglio comunale aperto al fine di discutere tale vicenda particolarmente importante e seria, dove emerge chiaramente che e’ emerso un comportamento omissivo del sindaco.

Ovviamente come gruppo di minoranza valuteremo di fare le opportune segnalazioni alle autorita’ competenti e nelle opportune sedi.

Dopo la nostra nota indirizzata al sindaco, al segretario e S.E. il Prefetto di catanzaro, segnaliamo che protocolleremo una specifica richiesta di intervento all’Asp Ufficio di Soverato chiedendo una loro verifica sulla reale  situazione.

Ritengo che si tratti di una vicenda che merita la dovuta attenzione».

Gruppo di minoranza “Siamo Isca”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.