Stampa Stampa
32

INTERRUZIONE IDRICA A MARCELLINARA, IL SINDACO CHIEDE AIUTO ALLA PROTEZIONE CIVILE


Inviata missiva con richiesta autobotti

di REDAZIONE

MARCELLINARA (CZ) – 9 OTTOBRE 2019 –  Le legittima esasperazione dei cittadini trova come avamposto quella del Sindaco e degli Amministratori, che – è bene ricordarlo – non rimangono certo inermi di fronte ad una situazione che sta diventando per certi versi paradossale, con rassicurazione di interventi sulla condotta che non diventano per nulla risolutivi, nonostante i lavori eseguiti.

La situazione di questi ultimi giorni ora ha bisogno di una ferma presa di posizione di tutti che non può e deve guardare a strumentalizzazioni di parte o polemiche che non portano beneficio alla soluzione del problema: perché l’acqua quando manca manca a tutti e questo disagio che vive la popolazione crea preoccupazione e amarezza a ciascun Amministratore serio e responsabile.

Raccolgo tutto il disappunto e le giuste arrabbiature e mi farò portavoce insieme a chi vorrà essere al mio fianco per chiedere a SORICAL, in primis, tutte le misure necessarie per evitare il ripetersi di tali disagi, rivolgendo poi agli Enti preposti le richieste di investimenti su condotte e impianti ormai vetusti, e nel caso anche esposti alle autorità competenti, qualora le richieste risultassero inascoltate.

Così – è evidente – non si può andare avanti!

Questa mattina ho allertato immediatamente la Prefettura di Catanzaro della situazione, ed ho inviato alla Protezione Civile la richiesta di autobotti per rifornire le utenze a secco ormai da due giorni.

Lo afferma, in un post su Facebook,  il sindaco di Marcellinara Vittorio Scerbo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.