Stampa Stampa
23

“INSIEME SI PUÒ FARE!”, L’IMPEGNO DEL COMITATO PER BADOLATO


Riceviamo e pubblichiamo:

BADOLATO (CZ) –  2 MARZO 2020 –  Nelle scorse settimane il Comitato autonomo cittadino “Insieme si può Fare!” di Badolato ha convocato e realizzato nel borgo più volte assemblee pubbliche ed incontri specifici e mirati, chehanno visto la partecipazione attiva di cittadini ed operatori turistico-commerciali locali ed ai quali sono stati invitati ad intervenire anche gli amministratori del Comune di Badolato.

Dalla discussione e dagli incontri sono seguiti dei fatti importanti ed emerse altre questioni che proviamo a sintetizzare qui di seguito, dandone comunicazione e diffusione:

Questione sede storica del Municipio: Una vittoria anche del nostro Comitato: sono stati finalmente ripristinati gli uffici del Municipio, in gran parte secondo quanto proposto dall’assemblea permanente dei cittadini del borgo. Infatti, finiti i lavori di adeguamento e riqualificazione degli spazi secondo quanto prescritto dall’ASP Catanzaro, visti i sopralluoghi e riscontri positivi degli ispettori sanitari,a partire da Lunedì 17 Febbraio gli uffici amministrativi e politici del Municipio Borgo hanno ripreso operativamente a “vivere” e l’Amministrazione di Badolato, che ha mantenuto gli impegni presi, ha ristabilito quanto avveniva in passato, con la giusta ed equilibrata organizzazione dei servizi/uffici tra Municipio del borgo e Delegazione Comunale di Badolato Marina.

E ancora: Questione adeguamento idranti antincendio del borgo: Siamo soddisfatti che, grazie anche al nostro Comitato, l’intervento più volte richiesto in questi 2 anni, reputatourgente e prioritario, sia stato finalmente effettuato dal Comune di Badolato e dalla ditta incaricata. Si tratta, però, di un intervento parziale che va ancora completato. In tal senso, il Comitato chiedeinfatti al Comune di Badolato di intervenire sull’adeguamento del resto degli idranti presenti nel borgo e di procedere a stretto giro nella risoluzione definitiva e complessiva di un’annosa questione che va a garantire l’incolumità e la sicurezza pubblica di tutta la comunità.

Il Comitato ha chiesto, inoltre, al Sindaco e alla Giunta Municipaledi aggiornare il “Piano di emergenza comunale”, strumento obbligatorio secondo la normativa vigente in materia. Pare che il documento in questione sia già operativo/esecutivo, ed approvato anche dalla Protezione Civile Regionale, ma da dal nostro punto di vista deve essere aggiornato, reso pubblico e diffuso con mappe, cartografie e piani di emergenze per aree cittadini e aree boschivi del territorio comunale, non solo per eventuali incendi ma anche per emergenze in caso di terremoti; In tal senso si comunica che il Comitato sta lavorando, avviando nei prossimi mesi un’iniziativa mirata, a rendere il borgo “cardio-protetto” con la futura collocazione in uno spazio pubblico del centro storico di un “defibrillatore”.

E, inoltre, Stagione turistica locale e servizi: il nostro Comitato, assieme agli operatori turistico-commerciali locali, ha più volte chiesto al Comune di Badolato di avviare alpiù presto tutte le procedure amministrative ed istituzionali volte a risolvere tutte le problematiche legate a viabilità, traffico, parcheggi, regolamentazione dei dehorsecc. del borgo (vissute in maniera negativa in questi ultimi 2 anni).

In tal senso, l’assemblea cittadina è tornata a proporre, come fatto nel Febbraio/Marzo 2019, all’Amministrazione comunale lo studio, redazione e approvazione di un nuovo piano sostenibile in materia con relativa istituzione e funzionamento operativo – visto l’incremento dei flussi e dei dati di arrivi/presenze/visitatori occasionali – di una navetta turistica stagionale capace di collegare, con corse costanti e ad orari programmati, il borgo e la marina (lungomare) e viceversa.

Trattasi dal nostro punto di vista di un servizio da predisporre, magari solo in estate per il momento, per circa 6/8 settimane almeno, soprattutto negli orari in cui non esistono corse ordinarie offerte dalla ditta di autolinee autorizzata. In più si è proposto di risolvere l’annosa problematica legata alle licenze private NCC, questione necessariamente da sbrogliare e far funzionare in termini di importante servizio per i tanti ospiti/turisti/visitatori che gravitano a Badolato durante l’intera stagione turistica; Urge un incontro operativo tra le parti per provare a trovare una soluzione già a Marzo 2020 con un esperimento da realizzare già durante le vacanze pasquali.

E, poi: Questione Servizi Bancari in Marina e Ufficio Postale del Borgo: Dal nostro punto di vista bisogna continuare a far quel che istituzionalmente sia nelle possibilità dell’ente Comune per salvare i servizi bancari di Badolato Marina con il potenziale mantenimento dell’attuale Filiale di Banca Intesa o accelerando la possibilità concreta di apertura di una nuova filiale della Banca di Credito Cooperativo, così come proposto e richiesto dall’Unione di Comuni “Versante Ionico” e dallo stesso Comune di Badolato.

Va nuovamente sollecitata Poste Italiane a potenziare i propri servizi in marina ed anche nel borgo installando, presso lo sportello di Piazza Castello, come più volte promesso anche presso convention e tavoli nazionali, uno sportello Postamat/Bancomat.

E ancora: Servizi pubblici/Pulizia e decoro di Marina e Borgo/Reddito di Cittadinanza: Visti i nuovi decreti attuatividel governo nazionale che va a regolamentare il funzionamento del dispositivo normativo del “Reddito di Cittadinanza” si è chiesto al Comune di Badolato di accelerare la procedura volta a richiedere l’elenco dei beneficiari con l’avvio operativodi un “piano di lavoro” con lavori pubblicamente e socialmente utili. Secondo il punto di vista del Comitato è opportuno puntare a programmare interventi di pulizia, bonifica e riqualificazione di aree pubbliche e verdi anzitutto della frazione Marina (parchi giochi per bambini, intero lungomare, aree e spazi verdi, aree comuni) ed anche di spazi comuni e pubblici del borgo utili a migliorare o creare servizi con alti livelli di vivibilità dei luoghi anzitutto per i cittadini tutti e poi per turisti/visitatori ed ospiti vari ecc.

Non mancano i Progetti e lavori pubblici importanti nel borgo:Visto che il Comune di Badolato risulta beneficiario di importanti finanziamenti regionali e nazionali per progetti/interventi contro il dissesto idrogeologico (costone nord del centro storico) o di interventi di riqualificazione di aree e servizi del/nel borgo (bando regionale sui borghi), si è chiesto di avviare dei tavoli di confronto tematici utili a stimolare una discussione partecipata volta a programmare interventi mirati, nel rispetto delle vere priorità, con lavori concreti per decoro urbano, riqualificazione di aree.

Si dovrebbe pensar anche ad interventi volti ad implementare e migliorare servizi (ad es.: servirebbe ristrutturare e riqualificare nel borgo i vecchi “bagni pubblici”, collocati sotto Piazza Fosso), salvaguardare aree di interesse pubblico ecc.

Urge anche un intervento risolutivo importante alla rete idrica comunale in zona Mancuso e Via Progresso in cui da mesi insiste una grossa perdita d’acqua. Si tratta di un intervento urgente che va programmato a stretto giro, anche perché, a parte la grossa perdita/spreco di acqua pubblica, sta sgretolandosi la collinetta di terra in prossimità delle porcilaie sovrastanti il “Graneli” con potenziali danni all’arteria stradale.

Non secondaria la Questione acqua potabile/miglioramento comunicazioni istituzionali &efficientamento pulizia aree urbane e sistema di raccolta e smaltimento differenziato dei rifiuti: Visti i tanti problemi riscontrati in questi mesi/anni il Comitato ha aperto un confronto sul tema “acqua potabile e qualità della fornitura pubblica idrica”.In un primo incontro avuto con l’Amministrazione Comunale, alla presenza del Sindaco ed alcuni assessori, sono state affrontati due argomenti:1) Stato della rete idrica e sua manutenzione: a tale merito si è chiesto di poter effettuare, come primo passo conoscitivo, un sopralluogo con un gruppo checomprenda rappresentanti del Comitato, il responsabile dell’Amministrazione per la rete idrica e un responsabile della ditta manutentrice, per verificare lo stato delle vasche alla sorgente e dei pozzetti e della loro manutenzione; 2) “informativa alla cittadinanza”: Abbiamo lamentato una scarsa o a volte assente informativa in particolare in presenza di esiti positivi dei periodici controlli effettuati dall’ASP sulle acque pubbliche che determinino una “non potabilità” della stessa e che necessita immediata e capillare informativa.

A fronte di tale richiesta l’Amministrazione si è impegnata a porre in atto una più puntuale informativa sia attraverso esposizione di cartelli informativi in diversi punti e sia direttamente sulle fontane pubbliche anche in lingua inglese, sia attraverso un sistema di invio di SMS e WHATSAPP per i cittadini che ne facciano richiesta, da utilizzarsi anche per varie ed eventuali comunicazioni di utilità pubblica. Stesso confronto è stato avviato su questione “rifiuti”, pulizia del borgo, raccolta e smaltimento dei rifiuti con proposte di miglioramento dei servizi di raccolta differenziate nel centro storico e con piani e programmi condivisi.

Infine, ma non ultima, la Questione “Videocamere e Sistema di Video-sorverglianza Pubblica”: in questi ultimi mesi, soprattutto nelle ultime 2 settimane, si sono riscontrati atti di vandalismo con danni ad elementi di arredo urbano sia nel borgo che in marina. Il Comitato si chiede se, a fronte degli investimenti effettuati, il sistema di videosorveglianza è attivo e funzionale o meno. Bisogna intervenire a tutela dei beni comuni e pubblici contro questo tipo di situazioni e per contrastare anche l’abbandono di rifiuti urbani in maniera impropria e a danno dell’ambiente, dell’immagine di Badolato e della comunità.

 Il Comitato cittadino “Insieme si può Fare!” di Badolato continuerà a svolgere questo suo ruolo di monitoraggio e proposta pubblica, soprattutto in questa fase importante per la nostra Badolato, dando un seguito alle tante questioni sollevate, facendo valere le proprie proposte risolutive concrete e continuando a mantenere l’assemblea permanente dei cittadini che si riunirà ogni mese.

Comitato autonomo cittadino “Insieme si può fare! – Badolato

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.