Stampa Stampa
14

«INSIEME SI PUÒ», AD AMARONI PALAZZO CANALE SI TINGE DI BLU CONTRO L’AUTISMO


Amministrazione comunale ha aderito alla “Giornata Mondiale” istituita dall’Onu per richiamare l’attenzione sui diritti delle persone con disturbi dello spettro autistico e su quelli delle loro famiglie

di Franco POLITO 

AMARONI (CZ) – 3 APRILE 2021 –  «Come Istituzioni abbiamo il compito di essere al loro fianco supportandoli nei loro bisogni di salute e aiutandoli a raggiungere un buon livello di qualità di vita».

Nelle parole degli amministratori comunali amaronesi c’è la consapevolezza che il sostegno alle persone in difficoltà è un dovere morale e civile. Va messo in atto, con qualunque mezzo.

Anche simbolico. Perché, a volte, i simboli diventano paradigmi indelebili.

E ieri, “Giornata mondiale di consapevolezza sull’Autismo”, Palazzo Canale, sede del municipio nella “Città del Miele”, si è colorato di blu.

Un simbolo, sì, ma anche un sostegno, in linea con l’obiettivo dell’Onu che ha istituito la Giornata nel 2007, per richiamare l’attenzione sui diritti delle persone con disturbi dello spettro autistico e su quelli delle loro famiglie.

La “Giornata” viene celebrata in tutto il mondo, e il 2 aprile, ovunque si accendono i riflettori sull’autismo.

Come?  Alcuni dei monumenti più importanti del mondo si tingono di blu, il colore scelto dall’Onu per connotare lo spettro autistico.

I disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorders, ASD) sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da una compromissione qualitativa nelle aree dell’interazione sociale e della comunicazione, e da modelli ripetitivi e stereotipati di comportamento, interessi e attività.

I sintomi e la loro severità possono manifestarsi in modo differente da persona a persona, conseguentemente i bisogni specifici e la necessità di sostegno sono variabili e possono mutare nel tempo.

La prevalenza del disturbo è stimata essere attualmente di circa 1 su 54 tra i bambini di 8 anni negli Stati Uniti, 1 su 160 in Danimarca e in Svezia, 1 su 86 in Gran Bretagna. In età adulta pochi studi sono stati effettuati e segnalano una prevalenza di 1 su 100 in Inghilterra.

In Italia si stima che 1 bambino su 77, nella fascia di età 7-9 anni, presenti un disturbo dello spettro autistico.

«Insieme, si può» concludono il sindaco Luigi Ruggiero e gli altri amministratori.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.