Stampa Stampa
18

“INSEGUI L’ARTE”, BADOLATO ABBRACCIA LA CULTURA


Tutto pronto per il festival della ri-conoscenza dal 19 al 25 agosto. Una settimana di mostre, concerti, incontri letterari e momenti di confronto. Ma spazio anche al teatro e alla danza

di REDAZIONE

BADOLATO (CZ) –  2 AGOSTO 2019 –  Sta per alzarsi il sipario sulla quarta edizione del festival “Insegui l’arte”, dove per 7 giorni il borgo di Badolato abbraccerà l’arte e la cultura a tutto tondo.

In tutto 23 mostre, installate in luoghi precedentemente in disuso o abbandonati, a cui l’arte ridarà luce e bellezza e poi concerti, presentazioni di libri, dibattiti, incontri letterari, laboratori di teatro e di pittura.

Il festival, finanziato dalla Regione Calabria, intende riappropriarsi dei luoghi della memoria, è per questo che l’itinerario artistico, lungo il quale verranno allestite le mostre e le installazioni, attraverserà l’intero centro storico, dove il visitatore potrà immergersi, guidato da una mappa, alla scoperta di ruderi, “catoja”, chiese, vecchie dimore e nobili palazzi.

Attraverso le mostre si darà spazio ai talenti emergenti della scena artistica contemporanea calabrese e nazionale “e per farlo – dice il direttore artistico del festival, Josephine Carioti – abbiamo scelto uno spazio alternativo al classico circuito delle gallerie: un contesto libero che esuli dalla visita fine a sé stessa”.

Le antiche vie del borgo verranno animate non solo grazie alla presenza delle installazioni, ma anche e soprattutto alle innumerevoli attività che si susseguiranno durante l’intero arco della kermesse come i vari laboratori ed i momenti di riflessione sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico e demo-etno-antropologico.

Ci saranno, poi, come sempre gli incontri letterari con gli autori ed infine non mancheranno gli appuntamenti con la musica, il teatro, la danza e l’enogastronomia.

“Il percorso artistico creativo – continua il direttore artistico – diventa motivo di aggregazione e socializzazione grazie alla partecipazione attiva di tutti i giovani coinvolti e di tutte le realtà presenti sul territorio.

E’ per questo che la manifestazione può definirsi “Festival della ri-conoscenza”, che accoglie le diversità e le sostiene attraverso l’inclusione sociale”.

Il fitto programma è stato svelato ed illustrato nel dettaglio nel corso della conferenza stampa che si è tenuta ieri sera nel borgo di Badolato in Piazza Municipio, in un incontro all’aperto cui è seguito un piccolo rinfresco. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.