Stampa Stampa
6

INARRESTABILE VOLLEY SOVERATO


Vittoria col brivido (3 – 1)  in trasferta contro Acqua & Sapone Volley Roma

di REDAZIONE

 SOVERATO (CZ) –  2 NOVEMBRE 2018 –  Non si ferma il Volley Soverato.

La squadra di coach Bruno Napolitano continua a vincere ed espugna anche il “Pala Di Fiore” di Ostia dove ha superato per tre set a uno le padrone di casa dell’ Acqua & Sapone Volley Roma con un finale al cardiopalma.

Soverato infatti conduceva 17-23 ed ha subito la rimonta delle locali che hanno anche avuto l’occasione per guadagnare il tie break; brave Guidi e compagne a ribadire la supremazia e chiudere il match ai vantaggi.

Quattro su quattro, quindi, per le calabresi capitanate da Aricò che hanno anche già osservato il turno di riposo. Per Soverato si tratta della terza vittoria consecutiva in trasferta e, domenica prossima, a distanza di quasi un mese, si ritorna a giocare al “Pala Scoppa”.

Anche contro le laziali, Tanase e compagne hanno dimostrato grande carattere e reazione quando ci sono stati i momenti difficili. Nel terzo set, le ioniche, erano sotto 22-17 e sono state brave a non mollare e crederci rimontando le avversarie. Passiamo al match. Padrone di casa in campo con Vietti al palleggio e Percan opposto, al centro Busolini e Mazzoni, schiacciatrici Saccomani e Quarchioni con libero Negretti; il Soverato risponde con la diagonale Boldini – Aricò, al centro la coppia Boriassi e Guidi, in banda Alice Tanase e Hurley, mentre il libero è Napodano.

Presenti sulle tribune del “Pala Di Fiore” anche gli “ultras” biancorossi. Prime battute della gara con le due squadre che giocano punto a punto come testimoniato dal punteggio 8-8; è di Soverato il primo allungo con le ragazze di Napolitano avanti 9-12 e arriva il primo time out per le laziali. Al rientro in campo, Volley Roma riagguanta la parità con Quarchioni.

Fasi calde del set e sul 17-17, mini break per Roma che si porta avanti 19-17. Le padrone di casa si portano sul più tre, 22-19, e Soverato chiama time out; guadagna tre palle set Roma con l’attacco di Quarchioni, 24-21, Aricò annulla il primo ma chiudono le locali 25/22. Anche la parte iniziale del terzo parziale vede le squadre in equilibrio e sul punteggio di 11-11, Soverato si porta sul 11-14 con time out per Roma. Soverato gioca meglio in questo frangente e le locali fanno fatica a star dietro alle biancorosse. Le calabresi riescono a portare a casa il set per 19/25.

Terzo set con Roma che si porta avanti 4-1 e 5-2 con Soverato cerca di star dietro alle locali per non perder terreno; sono tre i punti che dividono le due squadre con le laziali avanti 10-7 ma Soverato è sempre vivo. Saccomani e compagne provano ad allungare, 18-13. Fasi finali del set con le padrone di casa avanti 22-19 e time out per l’ Acqua & Sapone.

Rosicchia altri due punti Soverato adesso ad una sola lunghezza, 22-21; è parità adesso, 22-22 con altro time out chiesto dalle locali di coach Micoli. Al rientro è sorpasso per le calabresi ma Percan rimette le cose in parità, 23-23; capitan Aricò guadagna un set point per Soverato che però spreca dal servizio con le squadre dunque ai vantaggi, 24-24. Seconda palla set per le ioniche con Hurley e subito Alice Tanase mette giù la palla del 24/26.

Dopo la grande rimonta del terzo set, è Soverato nel quarto a partire meglio portandosi sullo 0-3 e coach Micoli chiama subito time out; avanti le ospiti 3-8 ma Roma si riavvicina, 6-8 con Vietti al servizio ed infatti sul 7-8 arriva il time out chiesto da coach Napolitano. Riprende un po’ di vantaggio Soverato, adesso sul più cinque, 8-13 con un ace di Boriassi.

Riprende a correre la compagine ospite avanti adesso 11-17; dimezza lo svantaggio Roma che si porta a meno due da Soverato, 15-17, ma doppia Mangani e si ritorna a più quattro, 16-20. Fasi delicate e decisive del match per Soverato che deve respingere i tentativi di rientro delle laziali. Soverato adesso vede la vittoria, 16-23, ma Roma non molla e rosicchia qualche punto, 19-23.

Time out per le calabresi avanti adesso di tre lunghezze, 20-23. Cambio Mangani – Tanase. Roma ci crede e Saccomani realizza il 21-23 e Percan con un muro si porta a meno uno, 22-23, riaprendo il set. Altro muro su Tanase ed è parità. Chiamato fallo a Soverato ed arriva il set point insperato per Roma ma annulla Soverato e si arriva ai vantaggi, 24-24. Seconda occasione per le laziali, 25-24 ma Percan tira fuori.

Mani fuori di Hurley e match point Soverato, 25-26; nulla da fare, ancora parità. Ancora Hurley regala un altro match point alle ioniche che chiudono ancora con Hillary Hurley vincendo 26/28 un set interminabile e incredibile.

Tre punti pesanti per le “cavallucce marine” che adesso giocheranno due turni consecutivi in casa.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.