Centrache, una via cittadina

Centrache, una via cittadina

Sinopoli: <<Nonostante i tagli statali, garantiamo equilibrio alle casse comunali operando per il bene della comunità>>. Apportati correttivi al Regolamento di polizia mortuaria e alienato immobile ricevuto in permuta

di Francesco LULISSIANO

CENTRACHE (CZ) – 15 MAGGIO 2015 – <<Non esistono debiti fuori bilancio>>. Fernando Sinopoli, sindaco di Centrache, durante il consiglio comunale di qualche sera addietro, ha chiuso in questo modo la sua relazione sul rendiconto di gestione relativo all’esercizio finanziario 2014.

Assenti i consiglieri di opposizione Francesco Luppino e Lucia Minerva, il consesso lo ha approvato con i soli voti della maggioranza. <<Pur con le notevoli difficoltà derivanti dai continui e considerevoli tagli statali – aveva sottolineato in precedenza Sinopoli – continuiamo a garantire equilibrio alle nostre casse a dimostrazione che stiamo operando con oculatezza nell’esclusivo interesse della comunità>>.

Il Consiglio, inoltre, ha deliberato di dare indicazioni al responsabile dell’ufficio tecnico comunale perché provveda all’alienazione di un immobile che il Comune ha ricevuto in permuta dal signor Giuseppe Casentino. Il consesso, inoltre, ha autorizzato il responsabile dell’ufficio tecnico al compimento di tutti gli atti conseguenti e necessari.

Voti favorevoli anche per l’ultimo punto all’ordine del giorno. Sinopoli e gli altri della maggioranza hanno deliberato di rettificare alcuni errori riscontrati negli articoli 27 e 46 del Regolamento di polizia mortuaria, approvato con la delibera numero 9 nella seduta consiliare dello scorso 24 gennaio.

In particolare, la parte dell’articolo 27 recante la locuzione “le concessioni cimiteriali relative alle sepolture per tumulazione possono concernere – loculi per 50 anni non rinnovabili a scadenza” è stata sostituita con “le concessioni cimiteriali relative alle sepolture per tumulazione possono concernere – loculi per 99 anni rinnovabili a scadenza”. Nell’articolo 46, invece, la dicitura “la concessione di area per la costruzione di tomba di famiglia impegna alla sollecita presentazione del progetto, entro 5 anni ” ha preso il posto di “la concessione di area per la costruzione di tomba di famiglia impegna alla sollecita presentazione del progetto, entro 24 mesi”.

La seduta si era aperta con l’approvazione dei verbali della precedente.

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.