Stampa Stampa
92

IN EVIDENZA – CATANZARO – Grazioso Manno ricorda Giuseppe Costantini, sindaco di Andali


Commosso: Grazioso Manno piange il sindaco Costantini

Commosso: Grazioso Manno piange il sindaco Costantini

Costantini è morto stamane, sconfitto da un male invincibile. <<Un abbraccio alla sua famiglia e la sua comunità>> dice Manno

di Franco Polito

CATANZARO – 4 OTTOBRE 2014 – Quando se ne vanno certi uomini piangono in tanti. Uomini con la “U” maiuscola. Come è stato Giuseppe Costantini, sindaco di Andali. Difficile non volergli bene. Perché Costantini, come uomo e come amministratore, ha sempre perseguito il “bene degli altri”. Adesso che non c’è più, sconfitto stamane da un male invincibile, comincia il momento del ricordo.

<<Abbiamo tutti del consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese” seguito momento per momento, in contatto con la sua famiglia, il decorso della malattia di Giuseppe Costantini sindaco di Andali – afferma Grazioso Manno, presidente dell’ente consortile – Abbiamo sempre sperato in un esito positivo. Così non è stato. Ha lasciato la sua famiglia, la sua comunità, gli amici, coloro che gli hanno voluto bene il giorno di San Francesco d’Assisi e le parole del Cantico delle Creature ci possono essere di conforto a tutti “Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra morte corporale…..”>>.

Manno nella sua testimonianza mescola il Costantini amministratore e uomo. <<Nella collaborazione che abbiamo avuto – dice Manno – ho sempre apprezzato la capacità di trasmettere ed infondere il diritto-dovere della partecipazione alla vita politica e sociale, l’attenzione alla promozione sociale delle persone e del territorio nel rispetto e fedeltà assoluta alle istituzioni e poi una particolare ricchezza di umanità che emanava e comunicava e che attirava simpatia e fiducia. Un dinamismo e un impegno testimoniato in pubblico e nel privato. Senza esitazioni, arrivava per primo ai problemi lavorando senza sosta, pietra su pietra>>.

Il rimpianto, però, cede il passo alla speranza. Manno preferisce guardare avanti sulla scorta del patrimonio umano, politico e amministrativo di Costantini. <<La sua eredità morale e politica – conclude Manno – il sindaco Costantini la lascia certamente alla famiglia, ma anche alla cittadina di Andali che deve gloriarsi di una insigne figura, ai colleghi sindaci a tutti noi, ma anche alla Calabria e ci dice andiamo avanti con speranza: ne vale la pena>>.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.