Stampa Stampa
13

IN CALABRIA LA “PREVENZIONE E’ POSSIBILE”


Passerà da Reggio e Crotone la campagna dedicata alla salute delle donne

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – Farà tappa in due città calabresi (Reggio Calabria, dal 6 al 7 aprile, sul Lungo Mare Falcomatà Stazione Lido, e Crotone, dal 9 al 10 aprile in Piazza della Resistenza) il tour di “Prevenzione possibile.

La Salute al Femminile”, campagna di informazione dedicata alle donne per portare alla loro attenzione l’importanza di fare prevenzione attraverso piccoli cambiamenti nella vita di ogni giorno, che possono fare la differenza per la loro salute.

Le italiane risultano essere particolarmente esposte ad alcune malattie, prime fra tutte quelle cardiovascolari, loro killer #1 più di qualsiasi altra patologia. Nel nostro Paese, infatti, il 48,4% dei decessi femminili è causato da malattie cardiovascolari, principalmente cerebrovascolari e ischemiche
del cuore, mentre il 23,8% da tumori e il 27,8% da altre patologie.

Le donne calabresi, nello specifico, risultano essere particolarmente colpite dalle malattie del sistema circolatorio, con un tasso di mortalità pari a 32,7 decessi ogni 10.000 abitanti1, al terzo posto dopo Campania e Sicilia.

Sono molto più sedentarie dei loro corregionali uomini (64,1% vs. 38,7%3); in generale in Calabria più della metà della popolazione (il 56,7%) non pratica sport né attività fisica 4.

Il 38,8% delle donne calabresi soffre di obesità  e il 31,9% è in sovrappeso. Consumano alcol in misura minore rispetto alla media nazionale ma il 16,4% di esse fuma, soprattutto nella fascia di età 55-64 anni, con una
media di 20,3 sigarette al giorno 8.

Il 41% delle donne della Calabria soffre di ipertensione ed il 14% è in una condizione di rischio. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.