Stampa Stampa
158

IL SANT’ANNA HOSPITAL SORRIDE, LA FIRMA DEL CONTRATTO È VICINA


Proficuo incontro ieri tra commissari Asp Catanzaro e  rappresentanti Usb, lavoratori e Movimento Equità Territoriale. Prossima settimana soluzione della vicenda

di REDAZIONE 

LAMEZIA TERME (CZ) –  25 GIUGNO 2021 –  Nella giornata di ieri, negli uffici della sede Asp Catanzaro di  Lamezia Terme i Commissari Latella, Musolino e Gullì hanno ricevuto il Signor Jiritano in rappresentanza dei Sindacati USB, il Signor Oscar Tegano in rappresentanza dei lavoratori del Sant’Anna Hospital e la Signora Stefania Frustaci, in rappresentanza del Circolo di Catanzaro del Movimento Equità Territoriale M24A.

Oggetto della riunione era la definizione del rapporto tra l’Azienda Sanitaria e la Casa di Cura e la richiesta, formalizzata sul tavolo, riguardante la data di definizione del contratto con apposizione della firma che potrà permettere la ripartenza della Clinica, eccellenza Cardiochirurgica del Capoluogo.

L’incontro è stato proficuo sia perché ha permesso di approfondire le questioni sanitarie in generale, sia perché le parti hanno condiviso la necessità di frenare l’emorragia quotidiana dei viaggi della speranza verso altre Regioni che hanno un rilevante costo sociale ed Economico.

 Inoltre si è anche rilevato, da parte dei rappresentanti dei lavoratori e della rappresentante del Circolo Equità Territoriale che molte Aziende sanitarie del Nord, per inchieste della magistratura che hanno riguardato Cliniche pubbliche o private, e per casi molto più gravi di quelli imputati al S. Anna, non hanno mai sospeso l’attività.

Due esempi per tutti sono il S. Raffaele di Milano, i cui amministratori sono indagati per una truffa di 30 milioni, e il Santa Rita, la Clinica degli orrori, in cui medici praticavano interventi non necessari per speculare sul costo delle protesi, alle quali cliniche non è stato revocato l’accreditamento. 

Concordando che la giustizia debba fare il suo corso è però impensabile una disparità di trattamento rispetto alle inchieste giudiziarie, disparità che penalizza i lavoratori e i cittadini.

Al termine della riunione i tre rappresentanti hanno espresso la loro soddisfazione ai lavoratori, in folto numero in attesa all’uscita del presidio ospedaliero,  e confidano nella promessa dei tre Commissari, esplicitamente sottolineata più volte dalla Dottoressa Latella, che nella prossima settimana sarà finalmente firmato il Contratto per l’anno in corso.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.