Stampa Stampa
10

IL PRESEPE VIVENTE DI PENTONE RESTITUISCE IL VERO SENSO DEL NATALE


Un “quadro in movimento” apprezzato da 1900 visitatori

di REDAZIONE 

PENTONE (CZ) –  3 GENNAIO 2020 –  Le porte scompaiono sotto i drappi, le case antiche si aprono, le vie si addobbano con arbusti e paglia: il borgo storico di Pentone si trasforma in un Presepe vivente dinamico, dove le rappresentazioni teatrali restituiscono il senso del Natale.

L’allestimento è stato fatto nei giorni scorsi, grazie alla collaborazione tra la parrocchia San Nicola di Bari, il Comune di Pentone e le associazioni del territorio. La sesta edizione ha registrato la presenza di circa 1900 visitatori, per un percorso più lungo, arricchiato con ulteriori postazioni, e la Natività spostata nel sito originario.

Il Presepe vivente di Pentone ha coinvolto più di 100 figuranti e numerosi volontari, per un totale di 29 postazioni e 5 rappresentazioni teatrali. Dall’ingresso, con il Censimento, alla Natività, i visitatori sono entrati in un borgo antico e in una dimensione altra, grazie all’animazione delle scene e alla riproduzione dei luoghi dei tempi di Gesù e delle botteghe con gli antichi mestieri.

I momenti teatrali hanno proposto alcune scene bibliche, da Abramo a Giuseppe e i suoi fratelli, dall’Annunciazione a Erode che ordina la Strage degli Innocenti, fino ad arrivare a una rappresentazione in chiave contemporanea che attualizza il messaggio di pace del Natale e ricorda la possibilità di essere liberi.

A creare l’atmosfera hanno contribuito le musiche natalizie e l’idea di fondo di un Presepe vivente in movimento, all’interno del quale i figuranti si spostano e c’è spazio per l’ascolto. Lungo il percorso, le degustazioni dei prodotti tipici. Sono stati, inoltre, accesi i tipici fuochi del Natale. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.