Stampa Stampa
26

IL MALAFARINA DI SOVERATO AL “JAZZ DAY”, COLLAUDATA NUOVA DIDATTICA A DISTANZA


Gli studenti hanno manifestato un particolare interesse per la musica e il suo linguaggio che va oltre i confini e le barriere, comprese quelle che oggi ci limitano in un necessario, ma artificioso distanziamento sociale

di REDAZIONE 

SOVERATO (CZ) –  6  MAGGIO 2020 –  Il 30 aprile il Dirigente dell’Istituto Tecnico Tecnologico “G. Malafarina” di Soverato, prof. Domenico Agazio Servello ha aderito all’International Jazz Day, la giornata promossa dal pianista e ambasciatore Unesco Herbie Hancock per coinvolgere musicisti, docenti e studenti di ogni parte del mondo e celebrare la musica jazz. Savina Moniaci ha riunito un folto gruppo di studenti in due interclassi coordinate, rispettivamente, da Rachele Mesiti e Franco Babbo e, nella settimana che ha preceduto l’evento, ha approfondito con gli allievi la storia del jazz e la sua caratterizzazione all’interno del panorama musicale mondiale attraverso i suoi esponenti maggiori.

L’associazione “Il Jazz va a Scuola” (IJVAS) per l’edizione 2020, segnata dall’emergenza coronavirus, ha trasformato il Jazz Day in un evento virtuale: “Il Jazz Day va a scuola (da casa)!” e ha assegnato alle due classi virtuali del Malafarina due musicisti di fama internazionale. 

Il primo, Stefano Bedetti, sassofonista, compositore e arrangiatore che ha suonato per molti anni negli States con Billy Hart, Ed Howard, Victor Lewis e per dieci anni è stato in tour con il famoso gruppo europeo Jestofunk e che ha al suo attivo una lunga serie di partecipazioni a festival jazz internazionali. 

Il secondo, Gabriele Comeglio, sassofonista, arrangiatore, direttore d’orchestra, primo italiano a diplomarsi al Berklee College of Music di Boston che ha suonato con Ray Charles e Steve Wonder ed è, altresì, noto per le collaborazioni con Mina, Ron e come direttore di produzione per una prestigiosa etichetta discografica al festival di Sanremo.

I musicisti jazz hanno tenuto brevi concerti online sulle piattaforme per la didattica a distanza Google Meet, illustrando i valori che questo genere incarna e dando spazio alle domande e alle curiosità dei ragazzi.

I momenti più salienti sono stati montati in un video, visibile sul canale youtube dell’istituto, curato dall’assistente tecnico Rocco Rosanò.

L’evento ha avuto un impatto considerevole tale da scaturire in una produzione musicale: un collage di un’esibizione a distanza di una cover di Roxane dei Police che ha avuto come protagonisti Rachele Mesiti (piano e voce), Franco Babbo (chitarra) Chiara Rosanò (violino), Francesco Firano (Basso e progetto video cover) e Andrea Rosanò (batteria e progetto audio cover) anch’esso disponibile sul canale youtube dell’Istituto.

Un’ulteriore nuova forma di didattica a distanza per l’Istituto Malafarina che ha visto il naturale interesse per la musica dei giovani coniugarsi con un’analisi competente dei vari stili jazz che sottendono al genere musicale, un linguaggio che va oltre i confini e le barriere, comprese quelle che oggi ci limitano in un necessario, ma artificioso distanziamento sociale.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.