Stampa Stampa
28

IL GAL SERRE CALABRESE “RIPARTE” DELL’AGRICOLTURA E DAI PRODOTTI TIPICI


Pubblicato nuovo bando alle imprese operanti nei settori trasformazione, commercializzazione e vendita

di REDAZIONE

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) –  23 MAGGIO 2020 –  “Ripartire dall’agricoltura valorizzando le produzioni dei prodotti tipici del nostro territorio”.

Con questo intendimento si è riunito il Consiglio di Amministrazione del GAL Serre Calabresi, il quale ha deliberato la pubblicazione di un bando destinato alle aziende del settore agricolo e della filiera agroalimentare, alle imprese operanti nella trasformazione, commercializzazione e vendita dei prodotti.

Questi potranno, attraverso una forma di aggregazione (partenariato), presentare un Progetto di Cooperazione Territoriale (PCT) finalizzato alla valorizzazione dei prodotti agricoli e zootecnici tipici del nostro territorio.

Il bando, che ha ottenuto il parere di coerenza programmatica da parte dell’Autorità di Gestione del PSR della Regione Calabria, prevede infatti la creazione e/o il potenziamento di reti di cooperazione o di reti di impresa dei prodotti tipici. La dotazione finanziaria complessiva di quota pubblica a fondo perduto è pari a €850.000,00 e la quota massima per il singolo progetto è pari a 210.000,00 euro.

“Il nostro Piano di Azione Locale si basa sulla cooperazione” – ha dichiarato il Presidente del Gal Marziale Battaglia – una delle nostre prerogative è stata sempre quella di tutelare i prodotti tipici della nostra tradizione dalla concorrenza che, basandosi su logiche di mercato e velocizzazione dei consumi, trascura la qualità e il giusto prezzo. Ecco quindi la necessità di mettere insieme la produzione, la trasformazione, la promozione e la commercializzazione al fine di consentire alle nostre aziende di essere unite e più forti sul mercato”.

Oggi la crisi causata dall’emergenza sanitaria Covid-19, paradossalmente, potrebbe diventare l’occasione di rilancio, stringendo appunto patti di filiera tra le nostre aziende e puntare sulle proprie forze. In questo periodo di quarantena, l’agricoltura ritorna ad essere prepotentemente un settore strategico sia per la necessità di assicurare gli approvvigionamenti e la produzione di cibo sia per l’opportunità di garantire nuove e importanti occasioni di lavoro, in quanto le aziende agricole avranno bisogno di manodopera e di “nuove” professioni per le lavorazioni.

Il bando pubblicato dal GAL Serre Calabresi è una reale opportunità per le imprese agricole dei nostri territori rurali e soprattutto risulta vitale per quei giovani Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) che pochi mesi fa hanno avviato un loro primo insediamento in agricoltura e per questo oggi risultano più fragili. E’anche una opportunità dal punto di vista finanziario, in quanto il sostegno concesso garantisce un finanziamento a fondo perduto pari al 50% circa dell’investimento complessivo.

Nel passato, gli imprenditori agricoli incontravano alcune difficoltà a coprire il rimanente 50% dell’investimento a causa delle criticità nell’accesso al credito. Oggi, grazie alle misure introdotte dal Governo per contrastare la crisi Covid19, questa operazione risulta più veloce perché il garante è lo stesso Stato e quindi gli Istituti Bancari definiscono oramai celermente le pratiche di prestito.

Il Consiglio di Amministrazione del GAL Serre Calabresi, al fine di permettere la più ampia opportunità, ha stabilito il 30 settembre 2020 quale scadenza di presentazione dei progetti dando mandato all’Ufficio di Piano di creare un Help Desk ad hoc volto a fornire assistenza/supporto tecnico e/o informativo alle Aziende interessate al bando.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.