Stampa Stampa
24

IL FILANGIERI DI VIBO AL “VIAGGIO DELLA MEMORIA”


Oggi e domani in uno dei luoghi simbolo della Shoah: Birkenau-Auschwitz

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 20 GENNAIO 2019 – Ci sarà anche il Convitto Filangieri di Vibo Valentia oggi e domani al  ‘Viaggio della Memoria’ degli studenti italiani in uno dei luoghi tristemente simbolo della Shoah: Birkenau-Auschwitz, passando per il quartiere ebraico di Cracovia.

Lo promuove il Miur, rinnovando cosi’ anche quest’anno il suo impegno nel sollecitare i ragazzi e le ragazze in rappresentanza delle scuole italiane ad avere viva la consapevolezza di quanto accaduto oltre 70 anni fa in Europa.

Prima tappa sara’ Cracovia, dove gli studenti e i loro professori accompagnatori saranno accolti dall’ambasciatore d’Italia in Polonia, Aldo Amati, accompagnato dal direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia, Ugo Rufino.

Seguira’ la visita del quartiere ebraico della citta’, partendo dalla Piazza d’Ingresso del Ghetto per terminare in Piazza delle Sedie, luogo che simboleggia l’impossibilita’ – allora – dei bambini ebrei di frequentare le scuole. Poi tappa alla Sinagoga Tempel della citta’ che poi sarebbe stata la ‘culla’ dell’azione pastorale di Karol Wojtyla, il futuro Giovanni Paolo II. Nella Sinagoga previsti interventi istituzionali.

In serata, nella sala convegni dell’hotel che ospita gli studenti la proiezione del cartone animato “Le stelle di Andra e Tati”, che racconta la storia delle due sorelline deportate con i loro congiunti ad Auschwitz e sopravvissute.

Domani, visita al campo di Birkenau, articolata in tre tappe: Bahnrampe, dove avveniva la prima selezione degli ebrei deportati che vi arrivavano con i treni; il Krematorium, dove era destinati quelli per i quali era stata decisa la eliminazione fisica; il Kinderblock, l’area del campo dove venovano tenuti i bambi, comprese le sorelline Bucci. Al Krematorium si terra’ la cerimonia di ‘deposizione dei sassi’, a rappresentare l’omaggio alle vittime e il ricordo dell’olocausto.

Infine, nel primo pomeriggio, la visita guidata al Museo di Auschwitz, durante la quale verra’ deposta davanti al muro della fucilazione una corona di fiori in ricordo delle vittime.

Gli altri istituti scolastici partecipanti sono l’Ipssar “De Cecco” di Pescara; “G. De Felice Giuffrida Olivetti” di Catania; l’IC “Martiri di Sant’Anna di Stazzema”, sede della stessa Stazzema (Lucca) che fu teatro di un eccidio nazista; l’IC Virgilio di Roma; l’IIS ‘Paolo Baffi’ di Roma; il liceo scientifico ‘Marconi’ di Pesaro; l’Istituto di Istruzione Superiore “G.Caboto” di Chiavari (Genova), che per la Secondaria di 2^ Grado e’ stata peraltro la scuola vincitrice del Concorso ‘I Giovani Ricordano la Shoah’.

E ancora: il liceo classico “Don bosco” di Borgomanero (Novara); il liceo coreutico “Felice Casorati” di Novara; il liceo classico e linguistico “Carlo Alberto” della stessa Novara.

Presente anche una delegazione italiana di Rom e Sinti, due etnie anche queste vittime della furia nazista; rappresentanti dei Forum nazionali delle associazioni degli studenti e delle associazioni dei genitori; rappresentanti delle Consulte provinciali degli studenti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.