- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

IL CARNEVALE AMARONESE TRA BALLI, RITI PROFANI E MASCHERE

Riceviamo e pubblichiamo:

AMARONI (CZ) –  5 MARZO 2019 –  E’ entrato nel vivo “Amaroni in maschera 2019”, la manifestazione realizzata all’interno del progetto culturale “E … state ad Amaroni”, annualità 2018, finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito delle proposte per il miglioramento dell’offerta turistica e culturale regionale.

Il Carnevale, con i suoi riti profani e le sue tradizioni, dopo il ballo in maschera di venerdì 1 marzo  e i “riti profani a confronto” di sabato, è proseguito domenica 3 marzo con “Il Carnevale e le sue caratterizzazioni: le maschere”.

Dall’ Anfiteatro Comunale “N. Green” ha preso il via il lungo serpentone di gruppi  e singole maschere che ha  coinvolto in un turbinio di colori e  danze le vie di Amaroni, “Cittadina del Miele”.

Evocazioni storiche, per ricordare i 50 anni dal memorabile concerto di Woodstock, con il gruppo “Coloriamo il Mondo”, un omaggio alla musica e  al movimento culturale dei  figli dei fiori e al loro messaggio di pace.

E ancora “Gli anni ’20”, con la sua moda, il charleston, i gangster, il proibizionismo; “I mimi”, la gestualità e le espressioni del volto come linguaggio; “Le soldatesse”, a richiamare la forza e lo spirito positivo delle giovani generazioni; “Le diavolesse”, bellissime e ironiche nei loro splendidi costumi; “Quota 100”, l’attualità rappresentata dal Centro ricreativo amaronese.

E inoltre, “Le topoline”, “Mamma Minnie”, “La frutta del bosco”, “La famiglia giraffa”, i “Guardie e ladri” , “Gli animali”, e tante tante altre maschere in gruppo o  singole: dalla lavatrice a  Cleopatra, Batman, Zorro, mago Merlino, gli indiani, Super Mario, clown, minions, costumi veneziani, principesse e dame, super eroi.

Insomma, caratterizzazioni di tutti i tipi (anche) con l’intento di partecipare al concorso “Maschera 2019” nelle sezioni: gruppi, maschere singole junior e senior. A tutti gli iscritti l’Amministrazione Comunale ha consegnato un attestato di partecipazione.

“La lavatrice” vince per la sua originalità. Tra i gruppi, “Coloriamo il Mondo” si aggiudica il premio per i suoi colori; “Anni ’20” per l’originalità; “Bavarese”, “Topolino” ed “Elsa di Frozen”, invece,  le piccolissime maschere premiate dalla giuria esterna, scelta dagli organizzatori dell’evento, i consiglieri comunali  Antonio Scamarcia e Francesco Muzzi’.

Durante la manifestazione tanta animazione per i bambini  e adulti a cura di “Moulin Rouge” Agency, giuria del concorso.

E ora Amaroni si accinge a congedarsi dagli eccessi e dall’abbondanza per andare verso il periodo più “austero” della Quaresima con la “Morte di Re Carnevale”.

Amministrazione Comunale di Amaroni