- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

IDENTITÀ CULTURALE, LA CERAMICA ARTISTICA DI SQUILLACE SI METTE IN VETRINA

Inaugurata esposizione delle migliori produzioni destinata a diventare permanente

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 13 lug 2021)

SQUILLACE (CZ) –  15 LUGLIO 2021 –  «Nel 1756 ben 31 famiglie di Squillace vivevano di ceramica».

 Lo ha ricordato il sindaco Pasquale Muccari in occasione dell’inaugurazione della mostra artistica e tradizionale della ceramica squillacese che la Pro loco ha allestito nella “Casa delle culture”.

 L’esposizione presenta le migliori produzioni della ceramica artistica e tradizionale realizzate dagli artigiani ceramisti locali e quadri e oggetti prodotti dagli alunni delle sezioni ceramica e oreficeria del liceo artistico squillacese.

 «Il ruolo della politica – ha rimarcato Muccari – è di fare in modo che i nostri ceramisti recuperino i mercati nazionali e internazionali. Essi sono i custodi di un’arte antica: la ceramica artistica è la nostra attività identitaria.

 Come amministrazione comunale dobbiamo lavorare perché i nostri giovani si avvicinino a questa arte; dobbiamo contrastare la “crisi vocazionale”.

 In questa azione un grande contributo arriva dal liceo artistico locale che sta implementando i corsi di studio».

 Il dirigente scolastico del liceo Tommaso Cristofaro ha definito la mostra «iniziativa utile che dà un grande contributo alla cultura locale».

 «Sono sinergie – ha aggiunto – che in futuro possono diventare permanenti e che danno visibilità e lustro alle opere dei nostri studenti».

 A nome del direttivo della Pro loco, Agazio Gagliardi ha spiegato che la mostra, allestita magistralmente dall’artista Franco Lioi, coadiuvato da Cinzia Teti, diventerà permanente e sarà arricchita da manufatti storici.

 Per questo scopo è stato lanciato un appello ai cittadini squillacesi perché possano contribuire con donazioni o prestiti.

 Gagliardi ha messo in risalto anche la compattezza dei maestri ceramisti che hanno collaborato all’iniziativa. 

È stato, infine, reso noto che in autunno la Pro loco inviterà gli architetti e gli ingegneri squillacesi per il progetto di allestimento di un museo sul Risorgimento, che dovrebbe nascere in un’altra sala della “Casa delle culture”.