Stampa Stampa
172

GUARDAVALLE (CZ) – “RIFIUTI UMANI” IN CIMITERO, LA DENUNCIA DI FORZA ITALIA


Dopo che in seguito ad inumazione non sono stati smaltiti per due mesi. Azzurri attaccano sindaco, amministratori e responsabile ufficio tecnico

di REDAZIONE

GUARDAVALLE (CZ) – 9 LUGLIO 2016 –  Con una nota il Circolo di Forza Italia di Guardavalle  lancia pesanti accuse al sindaco di Guardavalle sulla drammatica situazione del cimitero dopo le operazioni di esumazione ordinaria.

«Semplicemente vergognoso e inumano – è scritto nel comunicato –  non c’è altro modo per definire la situazione che è stata trovata giorno trenta giugno, nei pressi del nostro cimitero. Non può passare sotto silenzio né quanto è stato trovato, né tantomeno l’indifferenza del sindaco, degli amministratori e del responsabile dell’Ufficio Tecnico. I cittadini devono sapere che, così come programmato, nel mese di aprile è stata effettuata l’esumazione ordinaria (vedi Determina dell’Ufficio Tecnico N. 29 del 20/03/2016) e i rifiuti speciali (casse di legno, zinco, abbigliamento dei defunti, ecc.) dovevano essere smaltiti subito per non pregiudicare la salute dei cittadini visitatori, anzi, a nostro avviso, doveva essere presente la ditta incaricata dello smaltimento e pertanto doveva essere individuata prima dell’inizio dell’esumazione. Tutto ciò non è stato fatto né previsto e, quello che più indigna, è il fatto che il Sindaco, quale Autorità Sanitaria e il Tecnico, quale responsabile dell’area Tecnica, pur essendo a conoscenza dei lavori e dei rifiuti che inevitabilmente si sarebbero formati, hanno abbandonato fuori dal recinto del cimitero, creando di fatto una discarica abusiva di rifiuti speciali».

Nel prosieguo del comunicato, si mette in luce che rifiuti sono rimasti all’aperto e sono rimasti incustoditi dai primi del mese di maggio per circa due mesi. «A scoprire tutta questa vergogna – aggiunge la nota –  sono stati i Carabinieri, ai quali va il giusto e doveroso ringraziamento. Gli stessi si sono attivati coinvolgendo le Autorità Competenti, tra questi la tutela ambiente dell’Asp  e il Servizio di Medicina Legale, perché a bordo strada vi erano delle ossa umane dei defunti esumati. Numerose altre ossa umane sono state trovate tra vestiti, scarpe, casse da morto, tanto da aver riempito una cassetta; resti umani buttati come spazzatura, lasciati abbandonati e incustoditi a disposizione di animali; ossa umane trattate senza rispetto e umanità che ci lascia sconcertati e mortificati. Di fronte a quanto accaduto, che noi in modo incontestabile denunciamo, il sindaco non trova di meglio, come al solito, di scaricare la responsabilità sugli altri; quale ditta esterna è stata incaricata se non esiste atto scritto ufficiale che autorizzi lo smaltimento? Come mai solo quando è stata scoperta la vergognosa (mai successo in questo Comune) discarica di rifiuti umani sotto la vigilanza dell’autorità competente, è intervenuta la Ditta che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti di Guardavalle che, ha provveduto, dopo averli selezionati e messi in appositi contenitori, a trasportarli a Lamezia Terme? Perché tutto questo non è stato fatto due mesi fa? Perché nonostante i solleciti e le segnalazioni verbali e scritte fatte dai cittadini, nulla è stato fatto?».

Nelle conclusioni, il Circolo di Forza Italia sottolinea l’offesa fatta ai familiari di questa assurda e indecorosa vicenda.  «Il sindaco e il responsabile tecnico – conclude la nota –  ammettano le loro colpe e chiedano scusa ai morti e ai vivi e alla cittadinanza tutta. Grazie Sindaco, anche per aver regalato l’orrore della cronaca a livello regionale. Adesso tutti sapranno che a Guardavalle le ossa dei defunti esumati vanno a finire anche in discarica abusiva».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.