Stampa Stampa
22

GREEN COMMUNITIES, PALERMITI E VALLEFIORITA CI SONO


Aderito all’associazione di cui è capofila Polia, obiettivo è stesura di progetti e la successiva realizzazione delle opere volte a favorire lo sviluppo delle comunità locali che intendono sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui dispongono tra cui in primo luogo acqua, boschi e paesaggio

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 19 ago 2022)

PALERMITI – VALLEFIORITA (CZ) – 7 SETTEMBRE 2022 – I Comuni di Palermiti e Vallefiorita hanno aderito all’associazione, di cui è capofila il Comune di Filadelfia, per la presentazione di proposte di intervento per la realizzazione di piani di sviluppo di Green Communities da finanziare nell’ambito del Pnrr.

I rispettivi consigli comunali hanno proceduto all’approvazione della pratica votandola all’unanimità.

All’intesa aderiscono anche i Comuni di Polia, Centrache, Jacurso, Maida, San Vito Sullo Ionio, Cenadi, Amaroni, in quanto sussiste una coerenza delle politiche locali di sviluppo, le connessioni e i legami di tipo storico-culturale, naturalistico e la omogeneità delle risorse paesaggistiche identitarie dei territori interessati.

La finalità consiste nella stesura di progetti e la successiva realizzazione delle opere volte a favorire lo sviluppo delle comunità locali che intendono sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui dispongono tra cui in primo luogo acqua, boschi e paesaggio, e per aprire un nuovo rapporto di scambio con le comunità urbane e metropolitane e che saranno supportate nell’elaborazione, nel finanziamento e nella realizzazione di piani di sviluppo sostenibili dal punto di vista energetico, ambientale, economico e sociale.

I campi di attività, come spiegato dagli amministratori (i sindaci Domenico Emanuele di Palermiti e Salvatore Megna di Vallefiorita) sono la gestione integrata e certificata del patrimonio agro-forestale; la gestione delle risorse idriche; la produzione di energia da fonti rinnovabili locali, quali microimpianti idroelettrici, le biomasse, il biogas, l’eolico, la cogenerazione e il biometano; lo sviluppo di un turismo sostenibile; la costruzione e gestione sostenibile del patrimonio edilizio e delle infrastrutture di una montagna moderna; l’efficienza energetica e l’integrazione intelligente degli impianti e delle reti; lo sviluppo sostenibile delle attività produttive (zero waste production); l’integrazione dei servizi di mobilità; lo sviluppo di un modello di azienda agricola sostenibile.

A Palermiti non ha preso parte alla riunione dell’assemblea il gruppo di opposizione, mentre a Vallefiorita i consiglieri di minoranza hanno votato favorevolmente.

Grazie all’adesione al sodalizio, quindi, i comuni potranno redigere progetti in forma associata e ottenere finanziamenti per l’equilibrato sfruttamento delle risorse idriche e boschive presenti sui loro territori.

I dieci comuni che hanno stipulato l’intesa sono posti in continuità territoriale tra di loro e abbracciano due province verso l’entroterra delle Serre.

 Si pensa, pertanto, a riscoprire la montagna come risorsa, per valorizzarne le potenzialità economiche con un occhio allo sviluppo sostenibile. La montagna, in pratica, costituisce un giacimento di potenzialità e ricchezza per l’economia e per il turismo.

 E’ per questo scopo, per generare occasioni di sviluppo che si potranno pensare progetti ad ampio respiro al fine di valorizzare l’intero comprensorio. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.