Stampa Stampa
169

GLI INFERMIERI CATANZARO FANNO LA STORIA, SUSY RANIERI ELETTA NEL DIRETTIVO FNOPI


È  la prima volta che un infermiere dell’Ordine catanzarese entra nella massima rappresentanza nazionale della categoria

di Fra. POL. 

CATANZARO –  10 APRILE 2021 –  Un fatto storico da segnare con il circoletto rosso.

E non potrebbe essere diversamente: è  la prima volta che un infermiere dell’Ordine di Catanzaro entra nella massima rappresentanza nazionale della categoria.

L’evento prende forma l’ultimo fine settimana di marzo a Roma durante le elezioni per il rinnovo degli organi della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI).

La catanzarese Susy Ranieri è stata eletta nella Commissione di Albo degli Infermieri Pediatrici per il quadriennio 2021 – 2025.

E all’Opi Catanzaro, l’Ordine Provinciale degli Infermieri, è scattato il legittimo entusiasmo.

«L’elezione di Susy in seno alla Federazione Nazionale  – sottolineano la presidente Giovanna Cavaliere e il Consiglio Direttivo – è in perfetta linea con gli impegni programmatici che abbiamo assunto all’atto del nostro insediamento ai primi dello scorso mese di novembre.

Nelle nostre intenzioni c’è, infatti, la volontà di rafforzare la sinergia istituzionale e la collaborazione progettuale sia con gli altri Ordini provinciali, sia con la FNOPI, egregiamente presieduta da Barbara Mangiacavalli.

E ciò diventa altamente strategico in questo particolare momento storico di incalzante pandemia in cui gli infermieri, anche per via del venire meno del vincolo di esclusività, devono essere coinvolti nella campagna vaccinale in vista del raggiungimento in tempi relativamente brevi dell’immunità di gregge».

Poi le parole per l’eletta. «La soddisfazione e il plauso per lo straordinario risultato – concludono la presidente e il Direttivo –  si uniscono alla sincera stima,  umana e professionale, nei confronti di una infermiera con la “I” maiuscola che ha sempre fatto del suo operato in corsia una straordinaria missione di vita».

Emozionata e soddisfatta Susy Ranieri si dice onorata di poter rappresentare a livello nazionale l’Ordine di Catanzaro.

«Assumo l’incarico  – evidenzia con tanto di ringraziamento per chi l’ha voluta in questo ruolo –  con alto senso di responsabilità.

Profonderò tutte le energie per favorire la crescita degli infermieri pediatrici, di cui sono onorata di fare parte, con la consapevolezza che la specificità del nostro ruolo testimonia l’alto livello professionale raggiunto nel tempo dalla categoria».

Susy Ranieri è nata a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (nel Soveratese) ma è cresciuta, vissuta e pasciuta a Catanzaro.

Infermiera pediatrica al Soc di Ematologia  – Oncologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese – Ciaccio” del capoluogo di regione, è presidente della Commissione Albo Infermieri Pediatrici Opi Catanzaro per il quadriennio 2020  – 2024.

È stata consigliere Opi Catanzaro nel triennio 2015 – 2017 e segretaria nel periodo 2018 – 2020.

Docente nei corsi Oss erogati dall’Agenzia Esi Sud, è autrice di pubblicazioni Poster Aieop.

È stata relatore e responsabile scientifico in diversi convegni ed ha partecipato al Corso di Formazione Biennale in Psicologia – Oncologica all’Istituto Nazionale Regina Elena con il patrocinio della Società Italiana di Psico – Oncologia e al Corso di Perfezionamento in Medicina dell’Adolescenza.

Il rinnovo degli organi della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, che rappresenta in Italia oltre 454 mila infermieri e infermieri pediatrici, ha registrato una partecipazione complessiva pari all’83,3% di affluenza,

Il quorum necessario per rendere valide le elezioni corrispondeva ai 2/5 degli aventi diritto e quindi è stato più che doppiato.

Convocati alle urne 222 “grandi elettori”: i presidenti degli Ordini provinciali OPI (chiamati ad esprimersi su Comitato centrale e Collegio Revisori) e i presidenti delle Commissioni provinciali Albo degli Infermieri e Infermieri Pediatrici (chiamati ad esprimersi sulle rispettive omonime Commissioni nazionali).

 Ciascun elettore aveva a disposizione un numero di schede proporzionale al numero di iscritti al proprio Albo.

Su 102 Ordini provinciali, hanno partecipato alla consultazione elettorale i rappresentanti di 91 Ordini.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.