Stampa Stampa
16

GIRIFALCO (CZ) – DICIOTTO MESI DI AMMINISTRAZIONE, GIUNTA TRACCIA BILANCIO


Conferenza stampa di sindaco, assessori e consiglieri

di REDAZIONE 

GIRIFALCO (CZ) – 15 GENNAIO 2017 –  Si è svolta venerdì sera nella sala consiliare del Comune di Girifalco la conferenza stampa di illustrazione dei 18 mesi di amministrazione comunale.

Presenti il sindaco, la giunta e i consiglieri comunali. Assente giustificato per improrogabili motivi di lavoro, Domenico Iapello. Ad aprire i lavori è stato il primo cittadino, Pietrantonio Cristofaro. A lui è, infatti, spettato il compito di spiegare il perché di questa iniziativa, nata e pensata per illustrare quanto fatto in quest’anno e mezzo.

“Tanto è stato fatto, molto c’è ancora da fare. Questo è chiaro. Non abbiamo voluto fare prima questa conferenza stampa perché era inutile fare proclami o assecondare polemiche sterili che siamo certi ai cittadini poco importano. Prima di illustrare alla stampa quanto fatto in questi 18 mesi – ha detto il sindaco – abbiamo voluto che le principali procedure avviate si concretizzassero. Ed è per questo che oggi siamo qui. E’ ovvio che l’opposizione cercherà di demolire ogni nostra singola azione con i soliti tentativi di strumentalizzazione ma credo sia ormai chiaro come le nostre risposte agli attacchi delle minoranze vengono date solo in casi di estrema necessità. Pensiamo sia più giusto occuparsi della comunità che alimentare le polemiche.

Ed è per questo che intendo ammonire quanto accaduto nelle ultime ore rispetto al Distaccamento dei Vigili del Fuoco. Il Comune di Girifalco, con una lettera trasmessa al Comando Provinciale, ha semplicemente chiesto delucidazioni in merito ai consumi degli ultimi anni in modo da sanare un deficit derivato dal fatto che la convenzione siglata con i Comuni limitrofi non è stata, sino ad oggi, rispettata appieno. Il che ha creato un vulnus al quale vogliamo porre rimedio. Ed è per questo che abbiamo chiesto delucidazioni al Comando.

Questo non vuol dire chiudere il Distaccamento. Un’ipotesi che come amministrazione non solo rigettiamo ma impediremo con tutte le nostre forze. Ma credo non ce ne sarà bisogno. Ho chiesto al Comandante provinciale un incontro urgente. Fissato già per lunedì 16 gennaio. Ma ho già avuto rassicurazioni sul fatto che non c’è alcuna volontà di chiudere il Distaccamento. Detto ciò capisco che la polemica sia stata sollevata proprio per offuscare i contenuti di questa conferenza stampa che, invece, ritengo sia un utile momento di riflessione”.

Fatta questa premessa sindaco e amministratori sono entrati nel merito della conferenza stampa.
“Come amministrazione comunale – ha detto il sindaco – ci siamo ritrovati a dover affrontare diverse emergenze oltre che a portare a compimento una serie di iniziative trovate in fase di stallo al momento del nostro insediamento. Su ciascun settore relazioneranno i singoli delegati a cui, colgo l’occasione, per rivolgere un sentito ringraziamento per l’impegno e l’abnegazione con cui si adoperano. Abbiamo, sin da subito, insistito sul tema dell’ambiente procedendo all’appalto del servizio ed introducendo delle migliorie che, ad oggi, possiamo dire siano vincenti: il servizio, infatti, funziona seppur sempre perfettibile. Allo stesso tempo abbiamo cercato, anche attraverso il potenziamento del servizio, di dare una mano d’aiuto ai cittadini senza occupazione. Particolare attenzione abbiamo dato ai lavori pubblici: dalla manutenzione ordinaria alla progettazione”.

Nella premessa il primo cittadino ha comunicato che, proprio ieri, il consigliere Iapello ha rimesso due delle sue quattro deleghe (Eventi e Turismo) nelle mani del sindaco per un breve periodo, nel quale sarà impegnato nella sua nuova attività lavorativa. Il primo cittadino ha ringraziato il consigliere per il senso di responsabilità dimostrato.

Sulla fase di stallo in cui versavano alcune procedure, oggi, sbloccate ha insistito il vicesindaco Maurizio Siniscalco convinto che le tante iniziative portate avanti, come ad esempio, il contenzioso sull’eolico, porteranno benefici alla comunità anche se a lungo termine.

“Ci siamo preoccupati – ha detto – di dare esecuzione al programma. Nonostante limitazioni rigidissime imposte dal provvedimento di abolizione delle Province abbiamo rimesso in moto una macchina ferma aumentando il numero di ore per i dipendenti part rime assumendo una figura apicale stabile all’ufficio tecnico gestito prima a scavalco da un tecnico di un altro paese e assumendo una figura staff. Punto saliente del programma era la sicurezza ed, infatti, abbiamo dotato il paese di 11 telecamere che monitorano i punti nevralgici della cittadina 24 h su 24.

Oggi le telecamere collegate alla centrale operativa della polizia municipale sono 15 perché abbiamo collegato pure quelle delle Ferrovie della Calabria e Borg@rte. La giunta ha prodotto circa 200 atti deliberativi; il Consiglio 54″.

Gli assessori e i consiglieri hanno, poi, hanno illustrato per punti le attività svolte.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.