Stampa Stampa
36

GIOVANE UCCISA DAI CANI A SATRIANO, NON RISPONDE AL GIP IL PASTORE PROPRIETARIO DEGLI ANIMALI


Oltre all’omicidio colposo, gli sono contestati anche i reati di introduzione ed abbandono di animali in fondo altrui, invasione di terreni e pascolo abusivo

di REDAZIONE

SATRIANO (CZ) – 7 APRILE 2022 –  P. R., 45 anni, ha scelto di non rispondere alle domande degli inquirenti sulla morte di Simona Cavallaro, la ventenne deceduta il 26 agosto 2021 a seguito delle ferite inflitte da alcuni cani da pastore a guardia di un gregge a Satriano, provincia di Catanzaro.

Dopo essere stato arrestato lo scorso primo aprile e posto ai domiciliari con l’accusa di omicidio colposo, il pastore di Satriano ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere al giudice durante l’interrogatorio di garanzia.

A P. R. sono stati contestati, oltre all’omicidio colposo, anche i reati di introduzione ed abbandono di animali in fondo altrui, invasione di terreni e pascolo abusivo.

L’uomo, secondo l’ipotesi della Procura di Catanzaro titolare del fascicolo, sarebbe stato negligente nella gestione dei cani a guardia del suo gregge, lasciati soli su un terreno di pertinenza del Comune e provocando così la morte della giovane. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.