Stampa Stampa
17

GIORNALISTI STABILIZZATI ALLA REGIONE CALABRIA, D’IPPOLITO: «IL GIOCHETTO NON È RIUSCITO»


“L’imparzialità della comunicazione è salva”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  8 LUGLIO 2020 –  «La sentenza depositata ieri dalla Corte Costituzionale dimostra in modo incontrovertibile che la mia denuncia era corretta. Il giochetto della regione Calabria non è riuscito», è quanto afferma il deputato 5 Stelle Giuseppe d’Ippolito in relazione alla recente sentenza della Corte Costituzionale che abroga la norma con cui la Regione Calabria di fatto “adiva” la stessa Corte, provocando una impugnativa da parte del Governo nazionale. 

 «La burocrazia regionale – continua d’Ippolito – non è riuscita a liberarsi dei giornalisti stabilizzati del Consiglio regionale della Calabria, l’imparzialità della comunicazione dell’ente è quindi salva».

 «La legge di “interpretazione autentica” 14 del 2019, – conclude il deputato – approvata appositamente per determinare l’impugnativa da parte del Governo nazionale, non ha sortito gli effetti sperati.

 Ai giornalisti stabilizzati auguriamo un buon lavoro nella certezza che continueranno ad assicurare professionalità e imparzialità nell’interesse unico dell’ente e dei cittadini». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.