Stampa Stampa
67

GIMIGLIANO (CZ) – Diaologo interreligioso, conclusi incontri ecumenici di riflessione e preghiera


Organizzati dall’Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi Catanzaro-Squillace erano finalizzati a sperimentare e al contempo diffondere l’immagine di una “Sola Chiesa”, unita nella fede in un unico Dio

DI REDAZIONE

GIMIGLIANO (CZ) – 17 GIUGNO 2015 –  Nella suggestiva cornice della Basilica Madonna di Porto, a Gimigliano, si è concluso il ciclo di incontri ecumenici di riflessione e preghiera animati dalle Chiese cristiane, sul tema generale “La nuova umanità in Cristo”.

Organizzati dall’Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi Catanzaro-Squillace, coordinato da Orlando Miriello, dalla Chiesa Evangelica della Riconciliazione, Chiesa Evangelica Valdese e Chiesa, anche quest’anno, così come da tanti anni, gli incontri si sono svolti a cadenza mensile coinvolgendo tanti fedeli delle varie confessioni religiose cristiane, che insieme hanno potuto sperimentare e al contempo diffondere l’immagine di una “Sola Chiesa”, unita nella fede in un unico Dio, che è Padre, Figlio e Spirito Santo.

Lo spirito di fratellanza ha pervaso tutti gli otto incontri che si sono svolti, rispettivamente, nella Chiesa Evangelica Valdese a Catanzaro sul tema “Edificherò la mia Chiesa”, nella Chiesa Evangelica della Riconciliazione in località Campagnella di Catanzaro sul tema “Tra voi non sia così”, nella chiesa Sant’Angelo a Catanzaro sul tema “Dio divenne uomo perché gli uomini diventassero come Lui”, nella Parrocchia “S. Giuseppe” in Piano Casa di Catanzaro sul tema “Dammi da bere”, nella Chiesa parrocchiale di Montepaone Lido sul tema “ Tentato come noi?”, nella Chiesa parrocchiale “Madonna delle Nevi” di Girifalco sul tema “O Gerusalemme”, nella Basilica minore di Squillace sul tema “Donna perché piangi?”.

L’ultimo, come si è detto, si è tenuto a Gimigliano nella chiesetta adiacente la Basilica. L’incontro ha avuto come argomento “Il vento soffia dove vuole…”, che riprende le parole di Gesù in colloquio con uno scettico Nicodemo, uno dei capi ebrei (Giovanni 3, 1-17). Attorno a questa pagina della Parola di Dio sono ruotate le meditazioni del pastore Jeans Hansen della Chiesa Valdese, del pastore Ranieri Van Gent della Chiesa Evangelica della Riconciliazione, e di don Erminio Pinciroli, rettore del Santuario di Porto. Alla riflessione si sono alternati canti, letture bibliche e preghiere. La Confessione di fede e il Padre nostro recitati da tutti i fratelli delle diverse confessioni religiose hanno dimostrato come davvero si possa essere “un’anima sola e un corpo solo”: figli di un unico Padre che è Amore.

L’incontro si è concluso con la benedizione impartita dai ministri delle confessioni, fra i quali, in rappresentanza della Chiesa Cattolica, anche monsignor Pino Silvestre. Il “vento divino”, richiamato dalla lettura evangelica su cui si è riflettuto, ha spirato su tutti, dimostrando che è ovunque ed è sempre presente. Ma ha anche bisogno che ognuno gli apra il cuore. E si predisponga al suo ascolto, affinché possa operare. Così, allo Spirito Santo hanno spalancato i cuori i fedeli delle varie comunità perché potesse operare l’unità fra loro. Questi hanno mosso un altro passo in quel cammino ecumenico intrapreso da diversi anni. Un percorso che, giorno dopo giorno, diventa sempre più attivo, lasciando i suoi buoni frutti.

Essere ecumenici, fare ecumenismo è l’impegno che ogni cristiano presente all’incontro ha assunto dinnanzi a Dio per contribuire a costruire una Chiesa non più divisa, ma unita.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.