Stampa Stampa
362

GETTATE LE BASI DI UNA PROFICUA COLLABORAZIONE, AD AMARONI PARROCCHIA E COMUNE GIÀ “A BRACCETTO”


A una settimana dall’insediamento, prima visita istituzionale in Comune del nuovo parroco don Roberto Corapi. Incontro con il sindaco Luigi Ruggiero, gli amministratori e i dipendenti

di Franco POLITO 

AMARONI (CZ) –  14 LUGLIO 2020 –  Prende quota la reciproca promessa di collaborazione istituzionale. 

Una settimana addietro il nuovo parroco don Roberto Corapi, presentandosi alla comunità, aveva auspicato la massima sinergia con l’amministrazione comunale.

Che,  per bocca del sindaco Luigi Ruggiero, lo aveva accolto garantendo «totale disponibilità per comuni iniziative finalizzate alla crescita morale e civile del nostro territorio». 

Ieri il primo atto della nuova intesa di “mutuo aiuto” con don Roberto in visita a Palazzo Canale.

Nello storica sede del municipio amaronese ha salutato il primo cittadino, gli amministratori e i dipendenti. Il sacerdote  ha  dimostrato di essere già in piena sintonia con il civico governo.

«Oggi, insieme, iniziano una nuova fase collaborativa che si annuncia ricca di ottimi risultati», le parole pronunciate da entrambe le parti.

Nel corso dell’incontro, che Ruggiero ha definito «cordiale e costruttivo», sono stati affrontati diversi temi. Tra un discorso e l’altro, l’attenzione è caduta sull’imminente festa in onore della patrona Santa Barbara, in programma il 31 luglio ed il primo agosto.

Una festa anomala, quest’anno, che dovrà fare i conti con l’emergenza sanitaria e con le severe disposizioni anti – contagio.

Il sindaco ha colto l’occasione per tranquillizzare tutti i fedeli amaronesi assicurando che la festa , alla fine, si farà. «Sono pronto  – ha sottolineato – a rilasciare le dovute autorizzazioni, sempre nel rispetto delle normative vigenti».

Morale della favole: parrocchia e Comune hanno gettato le basi per una sana collaborazione istituzionale e vanno già “a braccetto”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.