Stampa Stampa
21

GASPERINA (CZ) – Tarsu, il Consiglio rimodula le tariffe


Gasperina, il panorama

Gasperina, il panorama

L’assise ha evidenziato ancora una volta la frattura insanabile tra maggioranza e opposizione.   <<Basta con tributi esorbitanti>> hanno fatto sapere i consiglieri di minoranza motivando la loro assenza

Foto: articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza denominato Il Quotidiano della Calabria)

GASPERINA (CZ) – 13 SETTEMBRE 2014 – Non c’è pace tra gli ulivi. Non è il famoso film anni 50 del regista De Sanctis, maestro del neorealismo, ma quello che avviene tra il gruppo di maggioranza guidato dal sindaco Gregorio Gallello e quello di “Alleanza per Gasperina” dei consiglieri di opposizione Alessandro Macrina e Domenico Lomanni.

Una frattura insanabile che già in passato ha  registrato l’assenza dai lavori in aula consiliare. Consiglio comunale a Gasperina, dunque, alla presenza del solo gruppo di maggioranza. Il gruppo di opposizione “Alleanza per Gasperina”,”dei consiglieri Domenico Lomanni e Alessandro Macrina ha fatto pervenire al protocollo i motivi di questa assenza dovuta, secondo loro, a un rincaro eccessivo di tributi.

<<Un solo dato –  hanno fatto sapere dall’opposizione –  ammontano a 1 milione 644.918,92  euro i tributi e le tasse che dovranno pagare i cittadini, ma sulla base di quali conoscenza  della realtà pensate che i cittadini di Gasperina possano pagare complessivamente una somma così esorbitante? Dati stridenti  soprattutto se si considera il ritocco del 30% in aumento della Tarsu 2013, che significa in soldoni che servono pagamenti per altri 60 mila euro>>.

Il consiglio è entrato nel vivo dei punti all’ordine del giorno, il sindaco Gregorio Gallello ha dato lettura dei punti approvati nelle precedenti sedute e si passava al rendiconto del punto riguardante  l’integrazione della delibera riguardante la ricognizione e la valorizzazione del patrimonio immobiliare. Si chiedeva in buona sostanza  una stima e il relativo crono programma.

Il punto successivo riguardava  la conferma della delibera all’oggetto servizio idrico integrato e le tariffe da aggiornare come gettito, mentre il punto relativo alla Tarsu veniva rendicontato in modo esaustivo dal vice sindaco Saverio Catrambone, rimodulazione delle tariffe adeguando i nuovi costi aggiungendo i costi relativi al conferimento in discarica, per arrivare come per legge alla totale copertura integrale del servizio.

L’ultimo punto all’ordine del giorno riguardava il riscontro alla richiesta di chiarimenti e integrazioni pervenuta dal ministero dell’interno ufficio risanamento enti pubblici dissestati, per la rideterminazione della ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato anno 2013 ed allegati. In pratica  dopo il lavoro svolto dagli uffici preposti, dal revisore dei conti e dal segretario comunale Rotiroti, questi documenti saranno trasmessi per fare collimare il preconsuntivo, adeguando le entrate e abbassando i costi.

<<Numeri importanti – diceva il sindaco Gregorio Gallello – e allo scopo, ringrazio tutti gli uffici e i tecnici per l’ottimo lavoro svolto per far sì che questo importante strumento finanziario sia efficace>>. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.