Stampa Stampa
52

GASPERINA (CZ) – Liberazione, arriva il partigiano Carlo Manente


Locandina_25_aprile_2015

In occasione del settantesimo anniversario della riconquistata libertà a Gasperina doppio appuntamento. Giorno 24 premiazione del concorso dedicato agli ideali della Resistenza. Giorno 25 solenne cerimonia al monumento caduti

di REDAZIONE

GASPERINA (CZ) – 18 APRILE 2015 – Liberazione, fioccano le iniziative per uno degli eventi storici per eccellenza della storia italiana. Da queste parti si apprestano a viverlo come si conviene.

Il Comune di Gasperina, con la preziosa collaborazione dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) – Comitato provinciale di Catanzaro e dell’Icsaic (Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea), in occasione del 70° anniversario della liberazione dal nazi-fascismo, organizza alcuni eventi utili per festeggiare l’Italia libera e democratica.
Venerdì 24 aprile alle ore 17, 30, nella sala consiliare del comune di Gasperina, ci sarà la premiazione del Concorso interdisciplinare “Attualità degli ideali della Resistenza: la libertà, la giustizia sociale, la democrazia”, bandito qualche settimana fa e rivolto ai giovani sotto i trent’anni residenti a Gasperina o frequentanti le scuole di Gasperina.

La giuria, composta da Nunzio Belcaro (libraio – responsabile eventi Ubik nazionale), Anna Pascuzzo (docente e scrittrice), Pantaleone Sergi (giornalista, storico e presidente Icsaic), Mario Vallone (presidente Anpi provinciale di  Catanzaro e coordinatore Anpi Calabria) e Filippo Veltri (giornalista e scrittore), ha dovuto in questi giorni valutare i lavori presentati e avrà l’arduo compito di decretare i vincitori.

A rendere solenne la serata sarà la testimonianza del partigiano Carlo Manente che ha combattuto nelle Marche. La sua storia fa parte dell’eccidio di Montalto di Cessapalombo dove furono trucidati 31 suoi compagni; lui e altri 4 si salvarono per caso. 

<<Il valore della liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione straniera – afferma Gregorio Gallello, sindaco di Gasperina – con la conquista di una condizione di libertà e di democrazia deve essere salvaguardato dalle usure che molto spesso il tempo riserva alle vicende umane>>.

<<Abbiamo voluto – aggiunge Gallello – essere presenti al 70° della liberazione sia con un bando multidisciplinare rivolto ai giovani sia coinvolgendo l’Anpi di Catanzaro e l’Icsaic (che ringrazio di vero cuore) poiché riteniamo che il sentimento di gratitudine per i tanti Carlo Manente debba continuare ad essere vivo”. 

Sabato 25 aprile alle ore 10 Gasperina renderà omaggio alla memoria e al sacrificio dei caduti per la liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo con la deposizione di una corona di alloro al monumento dei caduti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.