Stampa Stampa
252

GASPERINA (CZ) – LE FIGURE UMANE NELL’ UMILE TEMA DEL PRESEPE


Vero successo per l’iniziativa dell’ Associazione Culturale “Il Sotterraneo”. 150 figuranti. Oltre 3 mila le presenze

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

GASPERINA (CZ) –  2 GENNAIO 2016 –  Oltre tremila le presenze a Gasperina per il presepe vivente, un vero successo del resto i  numeri parlavano chiaro,V150 i figuranti, un percorso che toccava la parte del bella del centro jonico,tutte le case aperte per ospitare il presepe in modo partecipativo.

Tante sono state le  maestranze all’opera assieme agli abitanti del Paese che hanno  spalancando le porte di case e cantine, mettendo a disposizione i locali del centro storico che fanno parte del percorso e fornendo inoltre materiale necessario alla realizzazione dell’ evento. Il grande lavoro, coordinato dall’Associazione Il Sotterraneo, si è svolto con passione e dedizione dalle numerose associazioni gasperinesi che in sinergia stanno mettendo a disposizione tempo, capacità e competenza nell’ allestimento e nell’ organizzazione della manifestazione che farà rivivere l’evento che ha cambiato la storia del mondo.

Il Sotterraneo per questa XV edizione, grazie all’ appoggio dell’ Amministrazione Comunale di Gasperina, ha voluto coinvolgere infatti, tutte le forze associative, ognuna secondo le proprie competenze: la Compagnia teatrale Thetron, la Consulta giovanile, l’Azione Cattolica, il Terzo Ordine Francescano, l’Avis, la Pro Loco,  l’Associazione Bandistica G. Carelli, la biblioteca comunale S. Grande, l’Associazione Culturale I Rewanax.

Listener

Come ormai da tradizione, il percorso ha interessato una o più vie del centro storico di Gasperina e anche quest’anno non mancheranno le sorprese: sarà un Presepe con oltre 150 tra attori e figuranti, che ripercorrendo i passi del Vangelo di Luca, porterà i partecipanti a sentirsi parte integrante delle scene. Durante il percorso, grazie agli attori professionisti e non della Compagnia Teatrale Theatron, inscenati i punti salienti della storia della nascita di Gesù;  si sono incontrati centurioni e popolani tutti intenti nei loro lavori e non mancheranno momenti di degustazione di prodotti tipici e i caratteristici lavori di artigianato locale. Inoltre nella piazza di ingresso i visitatori  hanno potuto ristorarsi grazie alla presenza di stand gastronomici, gustando calde zeppole,  salsicce locali accompagnate dal prelibato pane di Gasperina e l’immancabile vino offerto dalla rinomata Cantina Riillo.

Come al solito, l’intera manifestazione sta cercando tra le mille difficoltà di autofinanziarsi, ma nonostante l’assenza di contributi a livello provinciale e regionale, che sarebbero stati di incitamento e sicuramente avrebbero facilitato il tanto lavoro, il grazie va per la collaborazione ai numerosi commercianti  ed alle Imprese di Gasperina e del comprensorio che hanno contribuito ognuno nel loro piccolo per la realizzazione dell’evento.

Gli organizzatori ringraziano tutti i volontari che si sono impegnati come figuranti e attori, e soprattutto i tantissimi giovani del Sotterraneo delle varie associazioni, tutti gli abitanti di Gasperina che hanno aperto nel vero senso della parola case, cantine e cassetti, coloro che si sono impegnati nei lavori di pulizia e allestimento delle scene, l’ Amministrazione Comunale e tutti quanti si sono prestati con dedizione alla buona riuscita dell’ evento.

Alla fine raggiunto lo scopo fondamentale di creare un clima di solidarietà, collaborazione e complicità, offrendo momenti di aggregazione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.