Stampa Stampa
17

GASPERINA (CZ) – Giù il sipario sul festival “Artisti del Mediterraneo”


Un  momento dello spettacolo in onore di Walter Guido

Uno dei tanti concerti per ricordare Walter Guido

“Bambini di Natale” ha vinto il contest “Walter sogna ma non dorme” 

di Redazione

GASPERINA (CZ) – 16 SETTEMBRE 2014 – È il video di “Bambini di Natale” il vincitore del contest “Walter sogna ma non dorme”, inserito nella quarta edizione del festival “Artisti del Mediterraneo” a Gasperina. Il clip della canzone, che porta la firma di Walter Guido e Marvanza Reggae Sound, è stato realizzato da due giovani registi di Lamezia, Giusy Rocca ed Edoardo “Rasdò” Aiello, della Scruscia Sound Video Promotion.

Una serie di immagini che racconta come solo i bambini saprebbero fare l’orrore della guerra, trasformata in un grande girotondo di colori grazie alla fantasia dei piccoli e incolpevoli protagonisti dei conflissi mondiali. La canzone, scritta da Walter Guido e musicata dalla band di Monasterace, che hanno anche contribuito con due strofe scritte di loro pugno, è una preghiera rivolta alla mamma per far sì che il Natale porti in dono non più giocattoli ma pane per i bambini che nel mondo vivono la fame sotto le bombe e la disperazione.

Una canzone che racconta con dolcezza la visione di un bambino di fronte ad un orrore inenarrabile e che i Marvanza, grazie al lavoro di Giusy Rocca ed Edoardo Aiello, hanno trasformato in immagini utilizzando uno dei più classici giochi per bambini: il pongo colorato, con il quale hanno modellato anche i loro stessi personaggi.

Emozionatissimi i componenti della band al termine della proiezione, spunto per lanciare il loro appello contro le guerre nel mondo. «Grazie Walter per averci fatto vivere questa esperienza», hanno dichiarato i quattro artisti di fronte alla grande commozione del pubblico, letteralmente rapito da tutti i video in concorso, proiettati nel corso dell’ultima serata del festival di Gasperina, realizzato grazie all’infaticabile lavoro dei ragazzi dell’associazione “Il Sotterraneo”, nel ricordo di Walter Guido, direttore artistico delle precedenti edizioni.

Proiettati sul palco, dunque, anche i video degli altri brani che compongono l’album “Walter sogna ma non dorme”: “I vecchiareddi”, canzone arrangiata dal Parto delle nuvole pesanti, il cui video è stato realizzato dal regista Giuseppe Bilotti; “Mokarta”, arrangiata da Francesco Loccisano, con i cori di Valentina Balistrieri e Domenico Sisto, il cui video è stato realizzato da Alfonso Pezzaniti con gli acquerelli di Maria Grazia Costa; “Quale amore”, canzone interpretata dagli Almafolk e messa su video da Paolo Panzera; “All’acqua vana”, musicata da Antonio Grosse & le Muse del Mediterraneo, il cui video è stato affidato a Paolo Genovese e Paolo Albanese; “L’amuri meu si tu”, interpretata da Eugenio Bennato e Mujura, il cui video è stato realizzato da Alberto Gatto; “Vai amica mia”, musicata da Domenico Sisto & Omertà Music Clan, sul cui video ha lavorato Giuseppe Costa; e “Aquila bella”, interpretata da Mimmo Cavallaro, con video di Salvatore Riillo. Unico video non proiettato, ma presto disponibile sul canale you tube “waltersognamanondorme”, quello di “Ventu marinu”, canzone sulla quale hanno lavorato i QuartAumentata.

Una serata che ha concluso degnamente un festival all’insegna dell’arte e celebrando il regalo che Walter Guido ha lasciato ai suoi amici e al suo pubblico, le sue canzoni e la sua vitalità. Un festival carico di emozioni, commozione e risate, che ha tenuto il pubblico inchiodato davanti allo schermo, ieri sera, per oltre un’ora, in completo silenzio.

Dopo la premiazione spazio alla musica, con l’ennesimo successo di pubblico: ad aprire le danze i Musicanti del Vento, che hanno poi lasciato spazio all’attesissimo concerto di Mimmo Cavallaro, Cosimo Papandrea & Taranproject, che con la loro consueta vitalità hanno trascinato il pubblico in un vortice di note e colori.

«Il festival di Gasperina – ha dichiarato Cavallaro dal palco – merita di entrare nei grandi eventi non solo della Calabria ma dell’Italia intera». A lui il ringraziamento del direttore artistico Domenico Sisto per la sua presenza e la disponibilità anche nella realizzazione del disco di Walter Guido. Ultima band sul palco i TaranJonica.

L’associazione “Il Sotterraneo”, al termine del festival, ha voluto ringraziare le forze dell’ordine, il Comune di Guardavalle, Video Calabria e Francesco Marasco, che hanno realizzato le riprese a titolo gratuito della serata di presentazione del disco e di quella di ieri. Un festival di amore, pace e musica, che dà appuntamento a tutti il prossimo anno per la quinta e già attesissima edizione.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.