Stampa Stampa
57

GASPERINA (CZ) – Due anni di amministrazione, Gallello “cala” il resoconto


L’amministrazione comunale ha incontrato i cittadini per fare il punto della situazione sull’andamento dell’ente. Il sindaco: «Il bilancio è positivo»

di REDAZIONE  

GASPERINA (CZ) – 2 LUGLIO 2015 –  «Il comune di Gasperina ha aderito all’iniziativa, promossa dall’Anci e dal Ministero dell’Ambiente, per la consegna e per lo smaltimento gratuiti dei pneumatici fuori uso abbandonati sul territorio comunale. In tutto ne sono stati consegnati circa mille kg». Lo ha fatto sapere il sindaco Gregorio Gallello nell’incontro pubblico organizzato nella sala consiliare per fare un’analisi ai primi due anni di amministrazione.  

«Dal secondo anno – ha aggiunto Gallello – viene fuori il miglioramento di alcuni servizi comunali. Anche se il dissesto finanziario incombe sulle nostre spalle, la vita nella nostra comunità è migliorata molto».

Gallello ha parlato di investimento nelle scuole ricordando la sostituzione degli infissi al plesso di Gasperina centro per una spesa complessiva di 150 mila euro. Il sindaco, inoltre, ha fatto cenno alla riapertura, dopo anni di impraticabilità, della palestra e dell’aula magna oltre al collaudo statico della scuola di Pilinga per la quale è stato predisposto un progetto di circa 300  ila euro. «Un’amministrazione comunale – ha sottolineato Gallello – sio deve distinguere anche per il tipo e qualità dei suoi programmi».

E poi il finanziamento di 750 mila ottenuti dalla Regione Calabria nell’ambito del nuovo Piano triennale sull’edlizia scolastica da destinare al potenziamento statico ed energetico del plesso del centro cittadino.

«Rimanendo in tema scuola – ha voluto evidenziare il sindaco – i servizi collegati quali mensa e trasporto alunni, garantiti sin dal primo giorno, non hanno subito aumenti dei costi e di questi tempi di crisi non è poco per le famiglie».

Capitolo acqua pubblica. Anche sull’argomento Gallello ha posto i riflettori ricordando «la realizzazione degli scarichi lungo la rete idrica per ripulirla dalle incrostazioni attraverso l’acquisto di un col aratore automatico che abbiamo collocato vicino al serbatoio principale in modo da tenere sotto controllo quotidiano la qualità della nostra acqua»

Infine i rifiuti con l’avvio della differenziata con il “porta a porta” («nei primi cinque mesi si è raggiunto il 55%»), e il cimitero «la cui gestione – ha concluso Gallello – è stata affidata a una ditta estern

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.